Caos a Sanremo, Tiziano Ferro attacca Fiorello sul palco dell’Ariston: “Statte zitto”

Sanremo non è solo una battaglia a colpi di hit. Può essere anche a colpi di hashtag, colpi che possono trasformarsi in veri e propri fendenti. «Il pubblico oggi, ieri Amadeus perché è l’una… possiamo fare qualcosa domani? Hashtag #fiorellostattezitto», il commento piccato di Tiziano Ferro l’altra sera. Chiaro riferimento a un Sanremo che si allunga sempre più lasciando meno spazi agli altri ospiti, incluso l’artista di “Sere Nere”. Come se fosse “colpa” anche dei monologhi e delle gag di Fiorello.  «Credo che Tiziano volesse fare una battuta ma a volte, all’una di notte, le battute possono riuscire male. Non c’è stato nessun attrito e nessun imbarazzo. Quindi io lancio l’hashtag #fiorelloparlaquantovuoi», la replica di Amadeus oggi, pronto a gettare acqua sul fuoco delle polemiche. Ma ormai l’hashtag #fiorellostattezitto» è entrato subito in tendenza sui social. «Credo che Tiziano e Fiorello si sentiranno – ha concluso il conduttore del Festival – ma non creerei un caso su questa cosa. Una battuta infelice può capitare. Facciamo in modo che non accada più perché dobbiamo arrivare fino a sabato tutti insieme, in amicizia e volendoci bene».

La polemica, comunque, è inarrestabile. La disputa non è tra pro-Fiorello o pro-Ferro. La questione è che questo Festival dura troppo. Mercoledì sera la chiusura è stata all’1.43. «Manca il rispetto verso il pubblico», «no, manca il rispetto verso i cantanti», i commenti dei telespettatori su Twitter e Facebook. Di sicuro, come sempre, ci sono i numeri: il boom degli ascolti è innegabile. E le polemiche, come storicamente accade, aiutano.