Adesso il Covid torna a far davvero paura in Campania: oggi 29 positivi

Covid, parole preoccupanti di De Luca
Covid, parole preoccupanti di De Luca

Sono 29 i contagi del Covid.ì Cresce ancora il numero di contagiati in Campania: dal bollettino delle ultime 24 ore reso noto dall’unità di crisi della Regione, infatti, sono 29 i tamponi positivi su 1.546 test effettuati. Per trovare un così alto numero di contagiati bisogna tornare indietro di tre mesi, al 28 aprile scorso.

Coronavirus, le zone

Contagi sono registrati a Calvizzano (3), Pozzuoli (5), Torre Annunziata (1), Massa Lubrense (4), Ottaviano (3), Acerra (2), Frattamaggiore (1), Quarto (1), Napoli (11) A Napoli i casi positivi in due settimane sono cresciuti di 23 unità passando da 1.019 (contati dall’inizio dell’epidemia alla data del 13 luglio) a 1.042 (aggiornati a ieri). Di questi gli asintomatici sono 15 mentre 8 presentano sintomi lievi. Dei 23 nuovi casi 14 sono in isolamento domiciliare, nove invece i ricoverati presso il Covid center dell’ospedale Del Mare, uno al Cotugno e uno a Scafati (3 in più rispetto a due settimane fa).

Tra i pazienti in ospedale ci sono anche alcuni asintomatici tra quelli che devono effettuare altri interventi medici e chirurgici. In totale dunque gli attuali ricoverati residenti a Napoli sono 11 di cui due con diagnosi Covid effettuata in data precedente al 13 luglio. Si registra infine un decesso.

Prorogato lo stato di emergenza

Conte: “Inevitabile la proroga dello stato di emergenza, il virus è ancora pericoloso”

VINCENZO FIGLOLIA, SINDACO DI POZZUOLI

Cinque nostri concittadini sono risultati positivi al test Covid-19. Me ne ha dato notizia l’ASL Napoli 2 Nord. Quattro appartengono al mondo ospedaliero. Una di queste persone è domiciliata a Pozzuoli ma non residente. Stanno completando il link epidemiologico di ciascuno di loro. Il virus non è scomparso: tutti dobbiamo ricordare di mantenere la distanza, indossare la mascherina e lavare spesso le mani. Più prudenza è necessaria.
Non abbassiamo la guardia.

RAFFAELE LETTIERI, SINDACO DI ACERRA

Due nostri concittadini risultano positivi al coronavirus, avrebbero contratto il virus venendo in contatto con un cittadino che veniva dall’estero. A loro i nostri auguri di buona guarigione. A noi tutti tocca rispettare le regole dell’Ordinanza del Presidente De Luca: indossare la mascherina e mantenere le distanze. Mi aspetto molto dal senso civico dimostrato dai nostri concittadini per far sì che sul nostro territorio il virus non si diffonda.

LUCA CAPASSO, SINDACO DI OTTAVIANO

L’Asl ci ha comunicato un caso di positività al covid a Ottaviano. Stiamo provvedendo a mettere in quarantena tutti i familiari e a ricostruire i contatti degli ultimi giorni. Vi ricordo che un’ordinanza regionale obbliga alla quarantena chiunque provenga dall’estero, nelle prossime ore anche farò una ordinanza sindacale con la quale ribadirò la stessa indicazione: chiunque dall’estero viene a Ottaviano, per qualsiasi motivo, deve osservare un isolamento di 15 giorni. È necessario, inoltre, che tutti i cittadini indossino la mascherina nei luoghi pubblici e nei negozi: portatela sempre con voi e mettetela anche quando non riuscite a rispettare l’obbligo di distanziamento fisico. Stiamo attenti, non commettiamo errori, siamo responsabili.

LORENZO BALDUCELLI, SINDACO DI MASSA LUBRENSE

Mi sono appena arrivate dal Dipartimento di prevenzione dell’ASL le risultanze di quattro tamponi effettuati nei giorni scorsi. Purtroppo sono positivi. Si tratta di quattro persone tutte asintomatiche che sono già in quarantena. Si stanno effettuando i controlli dei contatti e già da domani verranno effettuati nuovi tamponi. Manteniamo la calma. Il caldo ed il senso di rilassatezza generale hanno indotto molti a sottovalutare le regole. Sfortunatamente dobbiamo convivere con il virus, ma dobbiamo farlo con grande senso di responsabilità e grande attenzione ai nostri comportamenti. Purtroppo non è ancora finita. Faremo il possibile insieme alla nostra ASL per circoscrivere il problema, ma abbiamo bisogno della collaborazione responsabile di tutti.

NUOVO CASO A TORRE ANNUNZIATA

Si tratta di un uomo di 71 che non presenta sintomi ed è stato già sottoposto al
regime di quarantena presso la propria abitazione. L’ultimo caso di positività era stato riscontrato lo scorso 3 giugno, e il 13 dello stesso mese la città oplontina è diventata Covid-free. Con l’ultimo contagio registrato oggi, sono 18 in totale i cittadini che hanno
contratto il virus. Dodici le persone guarite e cinque quelle decedute.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.