covid nozze
covid nozze

Scoppia un focolaio dopo una festa di nozze in Toscana. A Tavarnelle Val di Pesa, in provincia di Firenze, è scoppiato un focolaio di covid dopo un matrimonio. Secondo quanto spiegato dalla Asl Toscana Centro, al momento sono 20 i casi accertati di positività tra gli ospiti del ricevimento. Ma non viene escluso che il numero possa salire nei prossimi giorni.

 

Ci sono inoltre alcune decine di persone che sono state individuate dalla Asl come contatti dei casi positivi Covid. Sono state poste in regime di quarantena. «La situazione è sotto controllo – rassicura il sindaco David Baroncelli – e sotto attento monitoraggio».

 

Nelle ultime 24 ore 6.171 i positivi, 19 le vittime Covid. Gimbe, in 7 giorni il dato dei morti cresce del 46%, è la quarta ondata

 

Sono 6.171 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.696.

 

Sono invece 19 le vittime Covid in un giorno. Mentre ieri erano state 15. Sono 224.790 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 248.472. Il tasso di positività Covid è del 2,7%, in aumento rispetto al 2,3% di ieri.

Dai casi ai decessi, passando per i ricoveri, cresce l’epidemia e “di fatto siamo entrati nella 4/a ondata”. Dopo 15 settimane di calo, tornano a salire le vittime: 111 nell’ultima settimana, sono state il 46% in più rispetto ai 76 della settimana precedente. Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 21-27 luglio 2021, che vede un incremento settimanale del 64,8% di nuovi casi (31.963 rispetto 19.390), un aumento del 42,9% di persone in isolamento (68.510 rispetto a 47.951), un aumento del 34,9% di ricoveri con sintomi (1.611 rispetto a 1.194) e del 14,5% delle terapie intensive.

In tutte le Regioni eccetto il Molise si rileva un incremento percentuale dei nuovi casi e in 40 Province l’incidenza supera i 50 casi per 100.000 abitanti.

Tre Province fanno registrare oltre 150 casi per 100.000 abitanti: Caltanissetta (272), Cagliari (257) e Ragusa (193). Il virus, inoltre, “circola più di quanto documentato dai nuovi casi identificati”, dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, “a causa dell’insufficiente attività di testing e dalla mancata ripresa del tracciamento dei contatti, reso sempre più difficile dall’aumento dei positivi”. Infatti, a fronte ad un’impennata del rapporto positivi/persone testate (dall’1,8% della settimana 30 giugno-6 luglio al 9,1% di quella 21-27 luglio) la media dei nuovi casi ha subito una flessione nell’ultima settimana.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.