Droga come affare di famiglia: arrestati mamma, figlio e nuora in provincia di Napoli

I carabinieri della stazione di Boscoreale, durante una mirata indagine, hanno fatto irruzione in una casa, nonostante le telecamere installate abusivamente all’esterno del palazzo per controllare l`area, seguendo un 22enne e la fidanzata che rincasavano.

Nell’appartamento c’era una donna con 2 figli minori. La donna per evitare la perquisizione, insieme al figlio e la nuora si sono scagliati contro i militari. La ragazza poi ha tentato di lanciare dalla finestra un marsupio senza riuscirci.

Nel borsello c’erano 2,9 grammi di cocaina, 10 di hashish, 10 di marijuana, un bilancino elettronico e 220 euro ritenuti provento di attività illecita.

Si tratta di Immacolata Gargiulo, madre 50enne, di Nunzio Sorrentino, figlio 22enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti , e della fidanzata del ragazzo, una 23enne incensurata.

I 3 sono stati arrestati e devono rispondere di spaccio, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Dopo le formalità sono stati posti agli arresti domiciliari e sono in attesa del giudizio con rito direttissimo.