“Le persone sono un po’ stanche e vorrebbero venirne fuori, anche se qualcuno morirà, pazienza”.
E’ la frase choc pronunciata dal presidente di Confindustria Macerata Domenico Guzzini durate un evento on line organizzato dall’associazione industriali, dedicato alla moda, a cui hanno partecipato anche il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli e il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli.

Guzzini parlava delle ricadute economiche della pandemia e la sua uscita ha scatenato un urgano sui social, tanto che Confindustria Macerata ha chiuso la sua pagina facebook. Poi la marcia indietro. “Sinceramente chiedo scusa a tutti ed in particolare alle famiglie toccate dal dramma del Covid, per la frase che ho pronunciato – ha spiegato Guzzini in una nota -. Ho sbagliato nei contenuti e nei modi. Parlavo della vita aziendale e delle prospettive del lavoro e invece, preso dalla discussione ho fatto un’affermazione sbagliata, che non raffigura il mio pensiero né tanto meno quello dell’Associazione che rappresento”, ha aggiunto dicendosi “molto addolorato: solo quando ho riascoltato la dichiarazione ho realizzato quanto fosse grave e distante da ciò che penso. Cioè che il bene più importante della vita di ognuno di noi siano la salute e la famiglia”. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.