Il disservizio di Dazn, di giovedì 23 settembre, è durato circa 35 minuti. Alcuni utenti che provavano a collegarsi per vedere Sampdoria-Napoli e Torino-Lazio, i due posticipi con fischio d’inizio alle 18.30 della quinta giornata di serie A, si sono trovati, per poco più di mezz’ora davanti una schermata nera, a un’anomalia, «l’errore 10000». Dazn è corsa ai ripari confermando «che tutti i clienti impattati ovvero coloro che non sono riusciti ad accedere all’App fino al ripristino del servizio, potranno usufruire di un mese di visione senza ulteriori costi aggiuntivi. Tali utenti riceveranno nel corso dei prossimi giorni, direttamente da Dazn, una comunicazione via e-mail a conferma dell’offerta di un mese gratuito». Lo riporta il Corriere della Sera.

Per poter ricevere l’indennizzo gli utenti che sono stati impattati vengono contattati dal colosso inglese, sia che abbiano scritto al Customer Service, l’assistenza clienti, sia che non l’abbiano fatto per ricevere l’indennizzo. Le tempistiche sono veloci: è una procedura che si completa nel giro di pochi giorni. Ad aprile, ad esempio, in quattro giorni erano partite tutte le comunicazioni dall’azienda all’utente. Il problema era stato riscontrato di domenica, durante Inter-Cagliari e Verona-Lazio, e a partire da mercoledì gli utenti erano stati contattati da Dazn, che al momento però sta ancora indagando su quanto accaduto giovedì. Ma questo non rallenterà il previsto rimborso che si svolgerà secondo lo stesso iter già consolidato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.