Raid ad Afragola, rapinatore riconosciuto grazie ad un tatuaggio

I carabinieri della stazione di Afragola hanno arrestato un 21enne del posto, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Napoli nord su richiesta della procura aversana. Il giovane è ritenuto gravemente indiziato di una rapina commessa presso un supermercato di via Sicilia. Armato di pistola aveva sottratto dalla cassa 1700 euro e 2 cellulari da altrettanti clienti in coda per pagare la spesa. I militari, coordinati dall’autorità giudiziaria, hanno identificato il 21enne grazie all’analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Un particolare è stato determinante: un tatuaggio sul braccio che ha consentito, anche grazie alle testimonianze dei presenti, di identificare il rapinatore. Durante l’attività di indagine, i carabinieri hanno sequestrato una pistola scacciacani Beretta mod. 92, priva del tappo rosso, rinvenuta nell’abitazione dell’arrestato  e coincidente con quella utilizzata per la rapina. Il 21enne è stato sottoposto ai domiciliari con braccialetto elettronico.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK