8.5 C
Napoli
martedì, Gennaio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Rapina con sparatoria tra Casoria ed Afragola, presi due malviventi di Secondigliano


Il 5 dicembre 2016 un imprenditore di un’azienda di pellame di Casoria prelevò 1.200 euro da una banca di Afragola, poi salì in macchina per tornare in azienda.
Nel frattempo era stato notato da un “filatore” che aveva dato il segnale a 2 complici in attesa poco lontano.
Quando l’obiettivo arrivò nel parcheggio dell’azienda, mentre si incamminava verso l’ingresso, 2 malviventi entrarono dal cancello in sella a uno scooter: uno bloccò la fotocellula e l’altro, sceso dal mezzo, intimò al malcapitato di consegnare i soldi.
L’uomo tentennò così il malvivente estrasse una pistola e gliela puntò contro, la vittima prese a correre per rifugiarsi in azienda quindi il rapinatore esplose un colpo verso di lui (non c’è la certezza sul tipo di arma usata)  ma la vittima riuscì a trovare riparo all’interno della ditta.
Sono finiti in carcere, grazie a indagini dei carabinieri del nucleo investigativo di Napoli, due 45enni di Secondigliano: Rosario Cimminiello, colui che estrasse l’arma e Luigi Piccolo, il “filatore”.
I militari hanno dato esecuzione a un’occc emessa per tentata rapina dal g.i.p. del tribunale di Napoli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ucciso di botte dal patrigno, ipotesi riesumazione per il piccolo Giuseppe

Potrebbe essere riesumata e sottoposta ad altri esami la salma del piccolo Giuseppe Dorice. Il bimbo di sette anni...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria