Violenta rapina davanti al lido, arrestato ladro di Casoria

Immagine di repertorio

I carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima hanno arrestato un 34enne di Casoria nel napoletano. Il provvedimento discende dalle indagini condotte da militari della Stazione di Milano Marittima e del Nucleo Operativo e Radiomobile cervese, che hanno consentito di individuare l’uomo quale responsabile di alcune rapine commesse a Milano Marittima, anche grazie alle telecamere e ai sistemi di lettura targhe disseminati per la città.

La mattina del 13 luglio dello scorso anno, mentre la vittima si trovava davanti a uno stabilimento balneare chinata per chiudere la propria bicicletta, era stata afferrata dalle spalle da due uomini travisati con casco e occhiali da sole, che l’avevano spinta a terra con violenza e, mentre uno la teneva ferma, l’altro le aveva l’orologio da polso. I rapinatori erano fuggiti poi a bordo di uno scooter.

Il 22 luglio un’altra vittima, una giovane donna cervese, mentre percorreva a piedi le vie del centro era stata raggiunta da un uomo che, nel tentativo di sottrarle l’orologio da polso, l’aveva fatta cadere. La donna aveva resistito strenuamente tanto che era intevenuto persino il complice e i malviventi, insieme, l’avevano colpita con calci e pugni.

La rapina non si era consumata solo perché le urla della vittima avevano attirato alcuni passanti e ai due rapinatori non era restato altro che dileguarsi a bordo di uno scooter. Le indagini hanno permesso di ricostruire come il rapinatore nel fine settimana raggiungeva la Romagna per colpire e poi tornare subito nel napoletano. Nelle sue trasferte veniva accompagnato da complici (alcuni già identificati e denunciati in stato di libertà), appoggiandosi ad altri compaesani domiciliati nella località di mare.

L’Autorità Giudiziaria ravennate, recepiti integralmente gli esiti dell’attività investigativa, ha emesso il provvedimento di carcerazione dei confronti dell’uomo che si trovava già detenuto per altra causa nel carcere di Napoli – Poggioreale. L’arresto, che segue quello del giugno scorso, è frutto della costante attività svolta dai Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima per contrastare ogni forma di criminalità predatoria (soprattutto rapine e furti) commessa da delinquenti senza scrupoli che tentano di approfittare della moltitudine di turisti che viene a trascorrere le proprie vacanze nella località balneare.