Senza lavoro a causa del Coronavirus, trovato impiccato nella sua fabbrica a Napoli

E’ stato ritrovato impiccato, oramai senza vita, all’interno della sua piccola fabbrica a Barra. L’uomo di 68 anni,  A.N, è stato trovato senza vita vita tra le mura della propria azienda di manifattura di legname e ferramenta in via Murelle, utilizzando una fune. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e i sanitari del 118 che hanno potuto solamente accertare il decesso.

Dietro il gesto disperato dell’artigiano, gli investigatori ipotizzano la disperazione dell’uomo a causa della crisi economica della piccola fabbrica, incalzata dall’emergenza Covid. L’uomo ha lasciato una lettera rivolta ai suoi familiari. Lo riporta Il Mattino.