Sversati rifiuti e amianto a Mugnano, il sindaco chiude la strada per bonificare l’area

via della Resistenza Mugnano
 Sversati rifiuti e amianto in via della Resistenza, l’Amministrazione Sarnataro chiude la strada per bonificare l’area. A partire dalla giornata di ieri il tratto, compreso tra l’intersezione con via Magellano e via P. Nenni, è chiuso al traffico veicolare per consentire la rimozione dei rifiuti pericolosi e il ripristino del sistema di videosorveglianza con telecamere notturne e lettura targhe. “Si tratta di un’azione straordinaria – spiega l’assessore al ramo Valerio Capasso – resasi necessaria per frenare il fenomeno dello sversamento abusivo di indifferenziato e materiale pericoloso. Quella strada viene utilizzata dagli incivili come una discarica, gli sversamenti avvengono soprattutto di notte, ecco perchè è necessaria la presenza di telecamere con rilevatore di targa. Ci scusiamo per il disagio, ma solo così riusciremo a stanare e punire chi inquina la nostra terra “. Gli unici che potranno avere accesso all’arteria saranno i proprietari dei fondi agricoli e dei fabbricati e i mezzi di soccorso. “Per raggiungere la circumvallazione esterna – commenta l’assessore alla viabilità Vincenzo Massarelli – gli automobilisti potranno utilizzare via IV Martiri.  Nonostante i numerosi verbali e controlli, la situazione è diventata insostenibile. Dispiace dirlo, ma  ora bisogna passare a una forte politica di repressione”. Dure le parole del sindaco Luigi Sarnataro: “Chi inquina, chi sversa rifiuti per guadagnare o risparmiare, chi in modo scellerato abbandona amianto in strada non è altro che un assassino. Vogliono uccidere la nostra terra, ma noi non ci daremo per vinti. Continueremo a fare tutto ciò che è in nostro potere, anche assumere decisioni straordinarie, per difendere la salute dei cittadini”.