Violentissima scossa di terremoto a cavallo tra due Paesi, gli esperti: magnitudo 7.5

Paura in Sudamerica, dove un fortissimo terremoto è stato avvertito al confine tra Ecuador e Perù, spaventando la popolazione di entrambi i Paesi: il sisma di magnitudo 7.5 ha epicentro a 132 km a sudest di Palora, secondo i dati del US Geological Survey, nella provincia di Pastaza. Non si esclude possano essersi verificati danni a cose o persone, sebbene l’ipocentro sia ad una profondità elevata, circa 152 km. La scossa – riporta Leggo –ha fatto tremare un’area molto ampia, ed è stata avvertita anche nella capitale ecuadoregna Quito.

L’Instituto Geofísico de Ecuador ha reso noto che la scossa è avvenuta alle 5.15 del mattino, ora locale, con l’ipocentro, registrato ad oltre 100 chilomentri di profondità, a circa 122 chilometri da Macas, capoluogo della provincia di Morona Santiago. Anche l’Istituto geologico degli Stati Uniti, Usgs, ha registrato la stessa entità del sisma. L’ex presidente Rafael Correa su Twitter ha sottolineato che «apparentemente» il sisma avrebbe colpito maggiormente una zona disabitata, esprimendo l’auspicio «che non vi siano conseguenze gravi».