Agguato al fratello del pentito di camorra, Del Sole era stato scarcerato dopo 2 anni di galera

Roberto del Sole

Un pluripregiudicato è stato ferito alle gambe in un agguato a Pozzuoli, nel megaquartiere di Monterusciello, zona nota come dei 600 alloggì. L’uomo, Roberto Del Sole, 33 anni, è fratello del collaboratore di giustizia, Napoleone Del Sole ed era uscito dal carcere da cinque mesi, dopo aver scontato una condanna per estorsione e rapina. Sul posto sono intervenute le forze di polizia che hanno avviato le indagini. Dalle prime risultanze pare scontata la matrice camorristica dell’agguato.

 

Un agguato si è consumato poco dopo le 12 di oggi nei “600 alloggi” di Monterusciello a Pozzuoli dove è stato gambizzato Roberto
Del Sole, 33 anni,  fratello del pentito di camorra Napoleone Del Sole. Lo riporta Cronaca flegrea. L’uomo è stato ferito ad una gamba mentre si trovava all’ingresso della sua abitazione. Trasportato in ospedale non è in pericolo di vita.

Sul posto sono giunti i carabinieri del nucleo radiomobile e della stazione di Monterusciello insieme agli agenti del commissariato di Pozzuoli.

 

Del Sole è stato scarcerato nel settembre 2019 dopo due anni di carcere. Fu arrestato nell’agosto del 2017 per un residuo di pena per estorsione e rapina.