“L’ambiguità? È quando la gente normale non riesce a capire bene cosa sei, chi sei”.  Questo il pensiero di Amanda Lear che si è raccontata durante “L’Intervista” di Maurizio Costanzo. “Io ho sempre dato l’immagine di una donna aggressiva, un po’ maschile nell’atteggiamento. La gente pensava: ‘non è una donna vera’. I tempi sono cambiati e oggi tutte le donne sono così”, ha spiegato la cantante che ammette di aver sempre avuto questo atteggiamento anche nella seduzione.

L’INTERVISTA

Un’intervista a tutto tondo in cui la showgirl ha parlato dei complessi durante l’infanzia, delle sue passioni ma anche dei suoi amori tra cui David Bowie e Salvador Dalì. “L’uomo delle stelle”, come racconta la cantante, è stato “un grande artista, ma anche molto tormentato”. È stato il primo a credere in me come artista, mi ha pagato le lezioni di canto”. Un’icona senza tempo diventato famoso anche per i suoi look stravaganti: “Si truccava più di me, ma il problema dei maschi che si truccano è che non si struccano la notte prima di dormire. Mi sporcava il cuscino con il fondotinta”, rivela divertita.
L’AMORE
Poi, parlando dell’amore nei confronti dell’artista spagnolo, che lei stessa definisce “Dr. Jekyll & Mr. Hide”, dice di aver capito di essersi innamorata di lui quando la moglie le ha detto: “Se lei vuole il mio posto, questa è la mia stanza”. Infine, a Costanzo che le chiede dell’età anagrafica risponde scherzando che “i ragazzi ancora mi dicono ‘quanto sei bona’, il complimento è lì”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.