Bonus terme
Bonus terme

Il bonus terme parte, infatti, sarà operativa dalle ore 12 del 28 ottobre la piattaforma Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al bonus terme. I cittadini potranno richiedere il contributo prenotando direttamente i servizi termali che aderiscono all’iniziativa, a partire dall’8 novembre 2021. Lo ha comunicato il ministero dello Sviluppo economico. L’obiettivo è quello di accelerare la ripresa di uno dei settori più colpiti dalla crisi generata dal nuovo coronavirus. Ecco tutte le regole per ottenerlo con dieci domande e risposte.

Che cosa è il bonus terme?

Il bonus terme è un’agevolazione grazie alla quale il cittadino potrà beneficiare di servizi termali presso uno stabilimento che aderisce. L’incentivo è previsto per accelerare la ripresa del settore dall’articolo 29-bis del decreto-legge n. 104 del 2020 ed è finalizzato a sostenere l’acquisto da parte dei cittadini di servizi termali negli stabilimenti termali accreditati.

Qual è l’entità del bonus?

Il bonus coprirà fino al 100% del servizio acquistato. Fino a un valore massimo di 200 euro. L’eventuale parte eccedente del costo del servizio sarà a carico del cittadino.

A chi spetta l’incentivo?

L’incentivo per l’acquisto di servizi termali è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di Isee e senza limiti legati al nucleo familiare. Ogni cittadino può usufruire di un solo bonus, per un solo acquisto, fino a un massimo di 200 euro. L’incentivo può essere chiesto una volta sola ed è nominale, quindi non può essere ceduto a terzi, nemmeno a titolo gratuito.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.