[Video]. Detenuto di Poggioreale con un ferro nel piede, la denuncia dei parenti: «Non lo curano»

Massimo Bruno

Desta non poche preoccupazioni le condizioni in cui versa un detenuto del carcere di Poggioreale. L’ultimo caso segnalato alla redazione di InterNapoli.it è quello di Massimo Bruno, residente proprio a Poggioreale, che si ritrova in cella con un ferro calcificato nel piede.

Il racconto: «Non lo curano»

«Ha un ferro nel piede e si è calcificato. Purtroppo non hanno ancora provveduto a rimuoverlo. Abbiamo presentato la richiesta per i domiciliari, ma il dirigente sanitario si è preso la responsabilità di curarlo». Queste le parole dei familiari, che chiedono la scarcerazione per curarlo meglio: «Non hanno ancora effettuato una radiografia e non credo che lo stiano curando».

L’uomo ha già diversi problemi che da tempo porta avanti con sé: «Tempo fa ha avuto un incidente ed era volato in aria per 30 metri. Per 15 giorni è stato in rianimazione e, tutt’ora, ha problemi al polmone».

La richiesta dei familiari è quella di poter garantire al detenuto almeno delle buone condizioni di salute. E non che, in un periodo di emergenza come quello che oggi stiamo vivendo, la situazione possa degenerare.