La favola di Chiara. Prima perde una gamba, poi si prende la rivincita: «Andrò a Miss Italia»

Chiara, Miss Italia
Chiara, Miss Italia

La storia che stiamo raccontarvi è qualcosa di fantastico. Parleremo di Chiara, 17 anni, prossima ai 18. La sua favola è una di quelle che regala speranza e voglia di vivere. Simbolo di rinascita, Chiara parteciperà a Miss Italia: la sua richiesta di partecipazione è stata accolta da Patrizia Mirigliani.

CHIARA, IL SIMBOLO DELLA RINASCITA

«Questa ragazza è il simbolo della speranza e della rinascita. La nostra è una bellezza senza confini. La disabilità in questo caso è sinonimo di una femminilità ferita, ma riscattata, in questo caso. Benvenuta a Miss Italia». Così la Mirigliani presenta la 17enne.

Chiara è di Tarquinia, sul litorale nord del Lazio. Ha già suonato il campanello di Miss Italia in sneakers, shorts, top nero e una protesi alla gamba sinistra. Quest’ultima, però, non le impedisce di tenere in piedi il suo corpo. Uno schiaffo alla vita, quello di Chiara: parteciperà alle 79° edizione del concorso. Andrà alle selezioni regionali sui suoi «inseparabili tacchi che mai, dopo l’incidente, avrei pensato di indossare»

LA VITTORIA PIÙ IMPORTANTE

Chiara ha vinto la sua battaglia più importante il 6 luglio del 2013, dopo un incidente in motorino che le è costata un lungo ricovero all’ospedale Gemelli Roma. Tre interventi, gamba amputata fino a sotto il ginocchio… un vero e proprio dramma con cui combattere. Lei ha vinto subito, ha sfidato la sua sorte e ne è uscita vincitrice. Adesso la guerriera si dedica, nel tempo libero, al windsurf, ad aggrapparsi sui muri di roccia e al sub. Il suo obiettivo principale, svela, «è dare il messaggio ai giovani di difendere la vita, concedendole sempre un’opportunità».

Chapeau.