Ciro Di Marzio ‘ritorna’ in Gomorra grazie a Nicola: “Resuscito dal silenzio…”

La sigaretta fumata fuori al balcone, in ginocchio dopo le difficoltà, la decisione di uccidere il suo capo solo per salvarsi, l’amore e la protezione per la famiglia: sono le diverse analogie tra due personaggi di Gomorra: Ciro Di Marzio e Nicola. Come abbiamo scritto in altri articoli, le ultime due puntate, la quinta e la sesta, sono state girate con la regia di Marco D’Amore. Quest’ultimo ha voluto inserire in po’ del personaggio di Ciro Di Marzio in Nicola, uomo di fiducia di Patrizia, nuova boss di Secondigliano su ordine di Genny Savastano. Nel corso delle due puntate, infatti, Nicola assume atteggiamenti che rimandano lontanamente a quelli assunti nelle serie precedenti di Gomorra da Ciro Di Marzio. Quella sigaretta fumata fuori al balcone, proprio come fece l’Immortale quando tornò dalla Bulgaria e si fermò in un hotel nei pressi dalla Stazione; le difficoltà vissute prima della decisione ‘obbligata’ di uccidere Patrizia, che richiamano da lontano alla stessa solitudine vissuta da Ciro Di Marzio, mosso dalla sete di vendetta nei confronti di Pietro Savastano e di tradimento verso Salvatore Conte. Ripetere quelle scene forse è stato per Marco d’Amore come far resuscitare, per alcuni attimi, l’Immortale.

Il post di Riccardo Ciccarelli alias Nicola

Nicola, interpretato da Riccardo Ciccarelli, è uno dei fedelissimi di vecchia data di Gennaro Savastano. E’ al fianco di Genny nel momento in cui il giovane boss deve rimettersi in piedi dopo la batosta del quarto episodio, e in quanto suo uomo di fiducia si occupa della gestione più o meno diretta dei suoi affari non propriamente legati allo spaccio, una serie di aziende e attività acquistate dal suo giovane capo per riciclare i soldi sporchi e per dispensare favori a questo o a quel socio in affari. Ieri ha salutato i fans per con un post di saluto: “Dopo tre giorni resuscito da un silenzio pieno di emozioni e di incredulità. 
Grazie a tutti voi per il calore che avete riservato a questo personaggio, alla sua storia, la storia di tanti “fratellini d’Italia”.
Grazie a @damoremarco che mi ha diretto con estrema dolcezza e grandissimo rispetto , con FIDUCIA.
Grazie a @claudio18273 mi ha scelto tra tanti, grazie a #FrancescaComencini che mi dato sempre più spazio.
Grazie @skyatlanticit a tutta la squadra #cattleya: non finirei più a citarli uno per uno ma sono tanti e pieni di passione e non li dimenticherò mai, tutti.
Grazie a @robertosaviano_official che anni fa ha cominciato un percorso meraviglioso che sa di rivoluzione che mi ha permesso di raccontarvi NICOLA….
Grazie a te Nicò… ………….a presto.💙”