Sarà il bene confiscato alla camorra dell’ex parco Rea ad ospitare il distaccamento dei Vigili del Fuoco a Giugliano. Un discaccamento che per la strategicità della struttura dove sorgerà servirà a più comuni. A condividere la novità è stato il deputato giuglianese del M5S Salvatore Micillo, che sta seguendo fin dal principio l’iter.

“Quest’oggi ho ricevuto dal prefetto Bruno Corda, direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità, la notizia della consegna ufficiale al corpo nazionale dell’immobile individuato come sede del distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco a Giugliano in Campania”. Così il sotto segretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia ha dichiarato all’agenzia Nova.

“Dopo i necessari lavori di adeguamento strutturale diverrà la nuova casa dei Vigli del Fuoco. Ci aspettiamo che in breve tempo l’amministrazione comunale individui una sede provvisoria che, in attesa che l’immobile sottratto alla criminalità organizzata sia pronto, accolga sin da inizio anno il nuovo distaccamento. La scelta dell’immobile ha un valore fortemente simbolico anche per le sue caratteristiche strutturali: esso ricade all’interno di una vera e propria cittadella della legalita’ che gia’ ospita la Guardia di Finanza.”, ha proseguito Sibilia.

Un segnale forte del governo alla criminalita organizzata: lì dove si facevano affari sporchi oggi trova casa la legalità. Un segnale – ha concluso il Sottosegretario Sibilia – di grande attenzione verso la terra dei Fuochi, che dal 2021 avrà a Giugliano un presidio che anche logisticamente migliorera’ il lavoro dei Vigili del Fuoco”.

Pubblicità