Fulminato mentre tenta di rubare rame, social contro Simone:«Ben gli sta»

Stava provando, insieme ad altri due complici, portare via dei cavi di rame da una cabina Enel in via Pezzagrande ad Eboli. E’ morto così Simone Marsala, 32 anni, originario del comune in provincia di Salerno. Dovevano compiere un furto che poi si è trasformato in tragedia.

Proprio mentre provava a tirare i cavi, il contatto con il metallo gli ha provocato una scarica elettrica che l’ha ucciso immediatamente. Anche il complice che era con lui è rimasto gravemente ferito dalla scarica elettrica. Per il 32enne, invece, non c’è stato nulla da fare, è deceduto sul colpo.

Non appena la notizia della morte di Simone si è diffusa, sui social si è sviluppata una vera e propria gogna mediatica. In tanti stanno attaccando la vittima, accusandola di essersela andata a cercare.