Un piccolo gesto per regalare una grande gioia. L’iniziativa del ‘Giocattolo sospeso’, che s’ispira all’usanza del “caffè sospeso”, intende permettere ai cittadini che lo vogliano di acquistare un regalo presso i negozi aderenti e a chi ne ha bisogno di ritirarlo per il Natale.

Giocattolo sospeso a Napoli, pubblicato l’avviso Pubblico

È pubblicato sul sito istituzionale https://www.comune.napoli.it/giocattolosospeso2020 l’avviso Pubblico preordinato alla adesione dei negozi di giocattoli, delle librerie e cartolibrerie interessati all’iniziativa natalizia di carattere solidale del Comune di Napoli ‘Giocattolo Sospeso’. Quella di quest’anno è la quinta edizione.

«Quest’anno siamo particolarmente felici di riproporre il ‘Giocattolo sospeso’, diventato ormai una tradizione nataliziadichiara l’Assessore al patrimonio, ai ll.pp. e ai giovani Alessandra Clemente –. In questo periodo in cui le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria sono tante ed il commercio locale è in grande affanno, è più che mai importante sostenere quei negozi che sono l’anima delle strade della nostra città. È possibile, rispettando le prescrizioni di legge per il contenimento del Covid-19, donare in tutta sicurezza i regali natalizi. Giocattoli, libri, materiale per il disegno che, in questi giorni di isolamento, diventano particolarmente importanti per i bambini. Oggi pubblichiamo l’avviso ai commercianti che vogliano aderire alla manifestazione e chiediamo a quanti siano interessati di inviarci l’apposita istanza seguendo le indicazioni pubblicate». La scadenza dell’avviso è alle ore 12 del 2 dicembre p.v.

Non solo il giocattolo, Napoli cuore d’oro anche col Covid: nel Rione Sanità arriva il ‘tampone sospeso’

Napoli è famosissimo il caffè sospeso, un’iniziativa che permette di pagare il proprio caffè, ma lasciare i soldi anche per il caffè di una persona che arriverà dopo. Dopo il caffè sospeso, a Napoli, precisamente nel Rione Sanità, ai tempi del Covid è arrivato anche il “tampone sospeso”. La generosità e l’inventiva dei napoletani non si fermano nemmeno durante questo periodo di pandemia da Covid, anzi. Il “tampone sospeso” permetterà, di pagare un tampone a prezzi popolari a coloro che non possono permetterselo. “Presso la chiesa di San Severo, nel cuore del rione, sarà possibile effettuare tamponi per lo screening del corona virus a prezzi assai sociali”. L’iniziativa, a cura della Fondazione San Gennaro e dell’associazione Sanità Diritti in Salute il prossimo lunedì. “Anziani, poveri, senza fissa dimora. Gli ultimi che alla Sanità sono sempre i primi”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.