31.4 C
Napoli
domenica, Agosto 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

L’Italia verso la fine dell’emergenza covid, addio al green pass in estate


L’Italia vede la fine dell’emergenza covid, addio al green pass in estate.  Il governo guidato da Mario Draghi punta deciso verso la bella stagione quando potremo abbandonare la maggior parte delle restrizioni. Dunque il Green pass potrebbe essere eliminato alla fine di giugno. Inoltre il primo luglio diventerebbe così il giorno dell’addio a tutte le restrizioni. “Dobbiamo avere la consapevolezza che siamo all’inizio di una nuova fase: così come gradualmente abbiamo introdotto tutta una serie di restrizioni, con la solita gradualità provvederemo ad allentarle“, ha detto ieri il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ospite della trasmissione televisiva Oggi è un altro giorno in onda su Rai1.

ADDIO ALLA MASCHERINA ALL’APERTO, DOVE RESTA IL GREEN PASS

Intanto è arrivata la nuova ordinanza, firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, valida fino al 31 marzo 2022, che elimina l’obbligo di mascherine all’aperto dall’11 febbraio. Mentre dal 18 febbraio al primo marzo si programma di aumentare al 75% la capienza negli stadi e al 50% quella dei palazzetti dello sport. Portando al 100% cinema e teatri. Il 15 giugno scade l’obbligo vaccinale per gli over 50, sperando che quello possa essere il giorno dell’addio al Green pass per la vita sociale ed il lavoro.

La curva dei contagi sta scendendo più velocemente del previsto, pur restando intorno a quota 100 mila nuovi casi al giorno e la pressione sugli ospedali sta calando. Il testo dell’ordinanza dice all’articolo 1 che: “Fino al 31 marzo 2022 è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private“. Dunque al 31 marzo restano, comunque, i luoghi dove è obbligatorio indossare le Ffp2. E’ il caso dei treni, aerei, navi e su tutti i mezzi del trasporto pubblico locale.

LA FINE DELLO STATO D’EMERGENZA

Inoltre il 31 marzo scade lo stato d’emergenza e il governo non è intenzionato a prorogarlo. Quindi il primo aprile potrebbe diventare la data del ritorno della la libertà di uscire, andare a scuola e al lavoro anche per chi è positivo ma senza sintomi, a patto di aver ricevuto la dose booster.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il maltempo è già arrivato nel Casertano, albero caduto blocca la strada

Oggi pomeriggio il maltempo è arrivato in Campania arrecando alcuni danni. A Maddaloni una raffica di vento ha abbattuto...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria