Joystick ‘pezzottati’ di Playstation, Xbox e Nintendo nel Napoletano: scatta il sequestro

I militari del dipendente Gruppo di Torre Annunziata, nell’ambito di una mirata e capillare attività investigativa finalizzata ad intercettare e reprimere le nuove tendenze evolutive dell’ “industria del falso”, hanno scoperto una vera e propria “filiera” di operatori economici che si occupavano dell’importazione e della distribuzione sul territorio campano di prodotti “hi-tech” contraffatti.

In particolare, i baschi verdi della Compagnia di Torre Annunziata hanno rinvenuto e sequestrato, presso una società importatrice della provincia di Caserta, nonché in una sede di un’impresa  distributrice di Napoli e in diversi punti vendita al dettaglio di Torre Annunziata e Pompei, quasi 5 mila “controller” contraffatti utilizzabili per le più diffuse console di videogiochi (Play Station, Nintendo e Xbox 360).

Nello specifico, i prodotti sottoposti a sequestro riportavano denominazioni ed indicazioni fraudolentemente alterate e riproducevano illecitamente la forma e il modello dei prodotti originali, perpetrando un’evidente contraffazione del marchio registrato dalle aziende multinazionali danneggiate (Sony Interactive Entertainment, Nintendo e Microsoft Corporation).

La merce sottoposta a sequestro aveva un valore di mercato complessivo che si aggira attorno ai 120 mila euro. Gli 8 soggetti responsabili del reato di contraffazione sono stati segnalati alle competenti Autorità Giudiziarie.

L’attività di servizio in argomento testimonia il sistematico presidio esercitato dalla Guardia di Finanza sul territorio nel contrasto al “mercato del falso”, a tutela dei consumatori e a salvaguardia delle imprese che operano nella legalità.