Ferrero
Ferrero

Accordo sul premio a obiettivi tra la multinazionale del food con quartier generale ad Alba e le sigle alimentariste di Cgil, Cisl e Uil. La direzione aziendale di Ferrero si è incontrata con le organizzazioni sindacali di Fai, Flai e Uila e con il coordinamento sindacale Ferrero, come previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro, per analizzare gli andamenti di mercato, le prospettive produttive aziendali, i programmi di investimento per gli stabilimenti e le unità aziendali italiane, le tendenze occupazionali nonché le iniziative previste dal vigente accordo integrativo aziendale.

La Ferrero premi i dipendenti

La notizia ha fatto subito il giro dei gruppi whatsapp di migliaia di lavoratori. La Ferrero, infatti, distribuirà agli oltre 6.000 dipendenti italiani, impiegati e operai, un premio di circa 2.200 euro, leggermente variabile a seconda della sede di lavoro. Il “bonus” apparirà, oltre che sul conto in banca, anche sulla busta paga di ottobre, come previsto dall’accordo integrativo aziendale, e sarà defiscalizzato.

Busta paga più pesante

La società Ferrero distribuirà agli oltre 6mila dipendenti in Italia – tra impiegati e operai – un premio di circa 2.200 euro, leggermente variabile a seconda della sede di lavoro. Arriverà con la busta paga di ottobre, come previsto dall’accordo integrativo aziendale, e sarà defiscalizzato. Lo ha comunicato l’azienda ai sindacati Fai-Cisl, Flai-Cgil, Uila-Uil, nazionali e territoriali, in un incontro in videoconferenza.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.