Il cuore immenso di Napoli. Lino Banfi: “Un angelo napoletano mi ha salvato la vita”

Lino Banfi in versione natalizia è intervenuto durante la trasmissione radiofonica “I Lunatici” su Rai Radio 2, raccontando come ha trascorso il Natale 2018 e riportando aneddoti sulle festività passate. Nel corso della trasmissione radiofonica, il noto attore ha ricordato un aneddoto legato alla città di Napoli dove, racconta, un uomo gli salvò la vita.

“Non avendo avuto infanzia e adolescenza ho pochi ricordi di Natale. Ricordo quello di quando avevo 18 anni, nel 1954. A Napoli. Era il 24, stavo senza una lira. Noi attori disoccupati dovevamo pagare notte per notte per dormire da qualche parte, non si fidavano di farci credito. Io stavo lì, non sapevo se sarei riuscito a guadagnare i soldi per andare a dormire quella sera. Ero tristissimo, uno mi aveva dato un cappello da universitario, provavo a guadagnare qualcosa tra la gente, ma nessuno mi dava niente, andavano tutti di fretta. Feci poco. Contando i soldi mi resi conto che avrei dovuto scegliere tra mangiare e dormire. A un certo punto passò un signore, Ciro, che faceva il posteggiatore abusivo. Mi chiese cosa stessi facendo, gli risposi che stavo contando i soldi. Mi invitò a casa sua, mi disse che dove mangiano in nove mangiano anche in dieci. Aveva otto figli. Mangiammo e bevemmo tantissimo. Mi fece dormire a casa sua, con i suoi figli. La mattina mi diede anche 1000 lire per prendere il treno e tornare in Paese”.