20.8 C
Napoli
lunedì, Ottobre 3, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Melito. Capozzi e Bortone replicano: “Da opposizione teatro e cabaret”


Non si placano le polemiche in seguito al rovente consiglio comunale di giovedì. Gli scontri verbali tra maggioranza e opposizione si sono trasferiti dai banchi dell’aula consiliare di via Salvatore di Giacomo alla stampa. Alle dichiarazioni rilasciate, a caldo, dopo l’adunanza dai consiglieri di minoranza, hanno risposto alcuni esponenti della coalizione di Governo, passati al contrattacco.

A controbattere alla dichiarazione congiunta dei consiglieri di minoranza, sulla questione del centro anziani, è stato il consigliere di “Per Melito a Testa Alta”, Vincenzo Bortone. “Uno spettacolino di dubbio gusto messo in scena da chi, in mancanza di serie argomentazione politiche, usa mezzi e modi che poco si addicono ad un civico consesso. Siamo rimasti di stucco – ha affermato il consigliere – dopo aver ascoltato le dichiarazioni di Venanzio Carpentieri. Lui, meglio di altri, avrebbe dovuto conoscere la situazione ed invece ha cercato di strumentalizzare il dibattito carpendo anche la buona fede degli anziani presenti in Comune. Siamo pubblici amministratori ed abbiamo il diritto-dovere di rispettare le leggi, così come le indicazioni della Corte dei Conti”.
In aula, il dibattito in merito alla chiusura dello storico ritrovo di piazza Berlinguer si è incentrato principalmente su interpretazioni di leggi e pareri.

“Purtroppo – ha continuato Bortone – ad oggi non vi sono i presupposti per procedere all’acquisto dei locali di proprietà della Regione Campania. La delibera della Corte dei Conti Piemonte n.26 del 02/03/2018 conferma che i Comuni possono acquistare immobili dopo il 1 gennaio 2014, anche se il Consiglio comunale ha deliberato in data antecedente, solo se siano comprovate documentalmente l’indispensabilità e l’indilazionabilita’ attestate dal responsabile del procedimento.
Per questi motivi – ha concluso – abbiamo proceduto a modificare il regolamento del centro sociale anziani, ma siamo pronti a metterci mano nuovamente, qualora la Regione fosse disposta a mettere i locali di piazzetta Cappeluccia a nostra disposizione gratuitamente.
Noi siamo pronti a prenderci le nostre responsabilità, qualche altro, dopo aver amministrato per oltre un lustro con risultati che sono sotto gli occhi di tutti, è semplicemente pronto a fare da comparsa nel tragicomico spettacolo teatrale messo su dall’opposizione”.

A finire sotto accusa nelle ultime, concitate, fasi del consesso civico di giovedì è stata anche la questione pregiudiziale proposta dal consigliere di “Melito Democratica”, Stefano Capozzi, che – secondo i gruppi di minoranza – sarebbe stata impropriamente utilizzata per non discutere delle osservazioni al piano territoriale, ma soprattutto del progetto della costruzione di una cittadella dello sport del Napoli sul territorio comunale. A controbattere alle affermazioni dell’opposizione è stato lo stesso Capozzi che, in una nota, ha affermato: “Nonostante ci sia stata una apposita seduta di commissione Urbanistica per discutere riguardo le osservazioni al PTCP da proporre alla Città Metropolitana prima della scadenza dei termini, i componenti dell’opposizione hanno preferito lavarsene le mani perché l’unica cosa che contava per loro era discuterne in consiglio comunale per sfoggiare in pubblico le proprie attitudini di cabarettisti e di attori teatrali di discrete capacità. Ormai – continua – è un appuntamento fisso e come se per loro il tempo si fosse fermato alle festività nataIizie, quando l’aula consiliare ospitava compagnie teatrali locali con spettacoli anche di grande livello. Mi meraviglia che politici che si ergono a grandi conoscitori delle materie non sapevano che le stesse osservazioni potevano esser proposte da ognuno di essi in piena autonomia. La legge lo consentiva, ma non avrebbe però dato loro la possibilità dello show e quindi hanno scelto la strada più folkloristica per dare il via alle sceneggiate a cui cui siamo costretti ad assistere ad ogni consiglio comunale. Abbiamo avuto – conclude la nota – l’ennesima dimostrazione che la possibilità di dilettasi come attori, è per la minoranza molto più importante che adoperarsi per la risoluzione delle problematiche dei cittadini”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Aurora Ramazzotti svela il sesso del bambino, l’annuncio su Instagram

Aurora Ramazzotti e Goffredo Cerza aspettano un maschietto. Ad annunciarlo è stata l'influencer con un post su Instagram. "Grazie...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria