Dalla giornata di domani, 23 dicembre, le condizioni meteorologiche a Napoli e provincia peggioreranno. Stando a quanto riportato da 3B Meteo, si prevedono infatti piogge e nuvole in ispessimento dalla vigilia di Natalia, ovvero giovedì 24. Il fenomeno è determinato dall’afflusso di correnti umide, che precedono una perturbazione in arrivo dal Nord Europa e che porterà piogge, rovesci e venti sostenuti.

Giovedì 24 la giornata a Napoli sarà nuvolosa, con venti moderati e temperatura massima di 14 gradi circa, a metà giornata. Peggioreranno le condizioni il 25 dicembre, nel giorno di Natale, con venti più forti e piogge, soprattutto nella prima parte della giornata, con le massime che toccheranno i 16 gradi.

Natale e Capodanno, sì alle visite anche fuori dal Comune per fare gli auguri a parenti e amici

Nei 10 giorni ‘rossi’ durante le feste di Natale sarà possibile andare a trovare parenti e amici – sempre nel limite massimo di due persone oltre ai minori di 14 anni, alle persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono – anche in un comune differente da quello di residenza o domicilio, purché si trovi nella stessa Regione. E’ quanto precisa palazzo Chigi nell’aggiornamento delle Faq sul sito del governo.

Lo spostamento è consentito una volta al giorno, tra le 5 e le 22. 

Nei giorni indicati con l’arancione durante le feste di Natale (28-29-30 dicembre e 4 gennaio) sarà possibile per chi risiede nei comuni sotto i cinquemila abitanti spostarsi tra le 5 e le 22 anche in un’altra regione, sempre però entro i 30 km dalla propria residenza e senza andare verso i capoluoghi di provincia, è quanto chiarisce il governo nell’aggiornamento delle Faq sul sito di Palazzo Chigi sottolineando che, dunque, “sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali”

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS E SU TUTTE LE ALTRE NOTIZIE, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità