Il maltempo si prende una tregua, da domani torna il sole a Napoli: le previsioni meteo

Le previsioni meteo a Napoli e provincia nel ponte di Ognissanti
Le previsioni meteo a Napoli e provincia nel ponte di Ognissanti

Il maltempo si prende una pausa. Da domani a Napoli, infatti, il cielo sarà poco nuvoloso con temperatura minima a 14° e massima a 21. Al mattino – secondo Il Meteo – il cielo sarà sereno, mentre nel corso della giornata passeranno poche nubi. Venti deboli da Ovest-Sud-Ovest con intensità di circa 6km/h, alla sera deboli provenienti da Nord con intensità di circa 5km/h.

Le previsioni meteo per l’inizio della prossima settimana

Anche martedì le previsioni meteo parlano di una bella giornata, dove la massima temperatura toccherà i 22 gradi e la minima 13. Il 20 ottobre, come succederà anche domani, i venti saranno al mattino deboli provenienti da Est-Nord-Est con intensità di circa 6km/h, al pomeriggio deboli provenienti da Ovest-Nord-Ovest con intensità di circa 5km/h, deboli da Nord-Nord-Est alla sera con intensità di circa 4km/h.

Condizioni meteo ottimali anche nella giornata di mercoledì. Temperatura massimo di 22 gradi alle 15, mentre la minima alle ore 7 quando si toccheranno i 12 gradi. I venti saranno deboli da Sud-Est al mattino con intensità di circa 5km/h, al pomeriggio deboli provenienti da Sud-Ovest con intensità di circa 7km/h, deboli da Est alla sera con intensità di circa 3km/h.

Le altre notizie | Covid, in arrivo il nuovo Dpcm: «Nessuna chiusura per i parrucchieri, si valuta per palestre»

Sulle piscine e le palestre si valuti di tutelare almeno le squadre, che possono rispettare i nuovi protocolli. E’ quanto ha spiegato – a quanto si apprende – il presidente della Confernza delle Regioni e governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini durante il vertice con il governo in merito all’ipotesi di una eventuale stretta su palestre, piscine e attività sportive nel prossimo Dpcm.

E’ previsto tra domani e lunedì il varo del nuovo dpcm anti-Covid, al centro di un lungo vertice notturno a Palazzo Chigi. Tra le ipotesi ci sarebbe quella di un coprifuoco dalle 22, ma senza arrivare a un lockdown. Da stasera in Lombardia pub e ristoranti chiudono alle 24. In Campania consentite da oggi le lezioni in presenza per gli asili. Ieri in Italia oltre 10mila nuovi contagi su 150mila tamponi e 55 morti, in calo rispetto agli 83 del giorno prima.

La curva dei contagi sta crescendo velocemente e punta decisamente verso l’alto, ma dove sia il picco in questo momento non è noto in quanto dipenderà dalle misure di sicurezza adottate. “C’è una crescita veloce, ma non enorme”, ha detto all’ANSA il fisico Enzo Marinari, dell’Università Sapienza di Roma.

Le Regioni, intanto, si muovono in ordine sparso. Arrivano nuove strette in Campania, Lombardia, Piemonte. Il governo cercherà un maggiore coordinamento in una riunione convocata in mattinata da Francesco Boccia con Speranza, il commissario Domenico Arcuri e i governatori. Arcuri chiede loro di attivare 1600 posti in terapia intensiva per i quali sono stati inviati i materiali. E Conte avverte che “chiudere in blocco le scuole non è la migliore soluzione”. Lo ha fatto Vincenzo De Luca, che dopo la protesta di mamme, conducenti di scuolabus e studenti, riapre gli asili e i nidi.

Il governo, ipotizza la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, potrebbe impugnare quella scelta: “Gli studenti campani invece di essere in classe sono in giro per i centri commerciali”, denuncia. La linea comune del governo è che le scuole non vadano chiuse. Alcuni ministri ipotizzano di rafforzare le lezioni a distanza (già ora possibili, nell’autonomia dei singoli istituti) e di scaglionare di più gli orari, con classi anche nel pomeriggio. Ma chiudere del tutto le aule, no. L’esecutivo, avverte Boccia, ha già offerto e continua a offrire alle Regioni tutto il supporto possibile, ma prima di toccare scuola e lavoro bisogna dare risposte attivando tutte le terapie intensive (“Dove sono finiti i ventilatori polmonari?”) e agendo in altri ambiti o ciascuno si “assumerà la responsabilità degli effetti”. (ANSA).

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK