Meteo. In arrivo lo “schiaffo” artico: grandine, temporali e vento freddo. LE PREVISIONI

allerta meteo

Siamo ormai all’epilogo di questa ennesima parentesi di stampo praticamente estivo che ha coinvolto un po’ tutto il nostro Paese. Come riporta il sito IlMeteo.it, un’improvvisa migrazione verso il Regno Unito dell’alta pressione attualmente sull’Italia, favorirà infatti la discesa di un fronte perturbato ricolmo d’aria fredda che giungerà sull’Italia nei prossimi giorni. La settimana sarà dunque contrassegnata da un’imminente sferzata ARTICA, accompagnata non solo da un brusco crollo termico, ma anche da temporali, grandine e vento.
I veri e propri cambiamenti saranno visibili già da mercoledì quando su gran parte del Sud arriveranno alcune piogge solamente in serata sulla Campania e sulla Sicilia occidentale. Le temperature fino a mercoledì caleranno solo di poco, in quanto la circolazione sarà ancora orientata dai quadranti meridionali, con venti di Libeccio e Scirocco.

Da giovedì 3 avrà luogo un ulteriore peggioramento sull’area centrale adriatica, con forti rovesci temporaleschi dalla Romagna fino alla Puglia. Coinvolte inoltre Umbria, Lazio meridionale e, in seguito la Campania e il nord della Basilicata. Più attenuato il maltempo invece su Calabria e Sicilia dove i fenomeni saranno a carattere più sparso e meno importanti.
Crolleranno le temperature, con sensibile rinforzo dei venti e del moto ondoso, specie sui mari ad ovest della Sardegna, sul canale di Sicilia e sul medio e basso Adriatico.

Da venerdì 4, seppur in un contesto decisamente più fresco e ventoso per gran parte del Paese, il quadro meteorologico andrà rapidamente migliorando grazie ad un nuovo aumento della pressione che riporterà una frizzante e moderata variabilità fino a sabato 5 in attesa di un nuovo possibile peggioramento al Nord atteso per domenica 6, per la formazione di un vortice ciclonico sulle regioni centro-settentrionali.
Attendiamo tuttavia conferme in merito.