Si allontana da mamma e papà, poi la tragedia: ritrovato morto nelle acque infestate dai coccodrilli

Il suo corpicino è stato ritrovato dai sommozzatori della polizia in una grande diga nel Queensland, Australia, nelle acque infestate da coccodrilliRuben Scott aveva soltanto 2 anni ed era scomparso da martedì scorso: era stato visto l’ultima volta vicino a una fattoria nella parte occidentale della penisola di Cape York. Si era allontanato dai parenti in un momento di distrazione e da quel momento non è stato più trovato.

Due giorni fa, mercoledì 5 giugno, la mamma Natasha Scott aveva scritto su Facebook un messaggio: «Come sapete, il mio piccolo Ruby è scomparso, l’ho visto l’ultima volta ieri pomeriggio alle 17:44. Ho al mio fianco tutte le persone che possono aiutarmi a trovarlo. Capisco che tutti voi siate scioccati e preoccupati ma, per favore, non scrivetemi messaggi. Sto cercando di organizzare tante cose per aiutare nelle ricerche e tenere i nervi saldi. Vi ringrazio tutti per quello che state facendo per noi, le condivisioni aiutano».

«I nostri pensieri vanno alla famiglia di Ruben, agli amici e alle comunità di Maramie e Kowanyama, così come a tutti coloro che sono coinvolti nella ricerca in questo momento difficile», ha scritto la polizia del Queensland in un comunicato. La scorsa notte, esperti pediatrici hanno consigliato alla famiglia e agli equipaggi di ricerca che era passata la probabilità che il bimbo di due anni sopravvivesse due giorni nelle dure condizioni.