Entusiasmo tra i fan di Nino D’Angelo e Gigi D’Alessio: le indiscrezioni sul loro progetto musicale

C’è entusiasmo tra i fan di Gigi D’Alessio e Nino D’Angelo dopo le conferme delle indiscrezioni che volevano i due artisti napoletani impegnati in una “full immersion” in vista di un progetto che li vedrà collaborare nel 2019, come anticipato dall’ex caschetto d’oro a Domenica In. Sarà annunciato a Natale, ma già iniziano a trapelare delle indiscrezioni che, però, aspettano ancora conferme, il progetto che sta infiammando i fan degli artisti partenopei. Entrambi potrebbero trovarsi a condividere i palchi di tutta italia in una sorta di “revival” dei loro pezzi più celebri che hanno fatto la storia della moderna musica napoletana.

Così i fan già immaginano canzoni come “Nu jeans e na maglietta”, “Guagliuncè”, “Annarè”, “Fotomodelle un po’ povere” interpretate da entrambi gli artisti, uniti in un connubio artistico che non può che far salire l’attesa degli amanti del genere. Non solo un tour, ma soprattutto un lavoro discografico. Ma, ripetiamo, sono indiscrezioni che attendono ancora conferma. Lo stesso Nino D’Angelo, accennando qualche particolare del progetto nella lunga intervista a Mara Venier, ha affermato di non poter rivelare particolari sulla nuova collaborazione.

“Per una vita il pubblico ci ha molto diviso, sai la rivalità etc. Poi, facendomi più grande ho capito che non serve a niente questo, essere amici è una cosa molto bella, mi diverto. Diciamo che abbiamo seminato una bella amicizia nuova, ci vogliamo bene” ha spiegato D’Angelo, riprendendo proprio le voci che da anni circolavano e confermando la nascita – o il rafforzamento – di un’amicizia che si è consolidata soprattutto in cucina, pare: “Come cuoco sei fortissimo, se cantassi come fai il ragù saresti il più grande cantante del mondo” aveva detto il cantante all’amico in un video, confermandolo in studio (“Gigi è un grandissimo cuoco, è il mio cuoco preferito. La prima volta che sono andato mi ha fatto il ragù, ma non so se lo fa lui… Se lui cucina gli faccio da garzone”).