Travolto e ucciso da un’auto a Casoria, oggi i funerali di Pietro: aveva solo 16 anni

Si terranno questo pomeriggio alle ore 16 i funerali di Pietro Saetta, il giovane che ha perso la vita tre giorni fa in un drammatico incidente a Casoria. Le esequie si terranno proprio nella cittadina a nord di Napoli nella chiesa di San Mauro.

“La tua morte inattesa e rapida lascia un grande vuoto, resterai sempre nel cuore di tutti coloro che ti hanno amato in vita e ora ti piangono in morte” questa la frase apparsa sui necrologi affissi in tutta la città.

Il giovane è deceduto dopo lo scontro tra frontale tra scooter e l’auto dopo il quale ha battuto la testa sull’asfalto. Giunti sul posto i sanitari del 118 hanno constatato la morte di Pietro alla guida del Liberty. Secondo la ricostruzione il giovane non avrebbe indossato il casco.

Per cause ancora in via di accertamento, il giovane si è schiantato contro un’auto che proveniva in senso opposto. Inutile i soccorsi, il giovane è deceduto sul posto. Sul posto il pm di turno per le indagini. Sequestrati i veicoli coinvolti, aperta un’inchiesta per omicidio stradale. Disposta l’autopsia sul corpo della vittima, ancora non identificata. Pietro era un grande appassionato di calcio. Grande tifoso del Napoli, aveva frequentato diverse scuole calcio dell’area a nord di Napoli tra cui quella dei fratelli Vives che lo hanno salutato con un post su Fb ““La pro Vives calcio Si stringe attorno alla famiglia Saetta e al loro dolore, manifestando tutta la nostra vicinanza in questa prova della vita così dura e difficile da superare per la perdita del proprio figlio e nostro ex allievo Pietro Saetta Sentite condoglianze. R.I.P”