Renzi lascia il Pd: chi lo segue e chi resta nel partito a Napoli e Provincia

La nascita dei gruppi parlamentari a trazione renziana è soltanto il preludio alla formazione di un nuovo partito politico, guidato dall’ex presidente del Consiglio.

Da Roma la palla si sposta velocemente nel resto d’Italia con una domanda che rimbomba inesorabilmente nelle stanze democrat: chi seguirà Matteo Renzi? Nel Napoletano sono pochissimi i politici che si sono sbilanciati, tantissimi tentennano ed altrettanti hanno per il momento lasciato intendere di non volere al momento lasciare il Partito Democratico. Fanno parte di quest’ultimi Mario Casillo e Lello Topo, vicini a Luca Lotti e Lorenzo Guerini, ed anche i consiglieri regionali Gianluca Daniele, Antonio Marciano, Loredana Raia, Giovanni Chianese e Antonella Ciaramella. Per quanto riguarda i Comuni, al momento l’unico sindaco partenopeo ad aver già sposato il progetto renziano è Ciro Buonajuto, da sempre vicino a Maria Elena Boschi. Con lui anche l’ex fascia tricolore di Castellammare di Stabia Toni Pannullo. Per quanto riguarda, invece, l’area nord latitano le ufficialità in questo momento, almeno per quanto riguarda sindaci, assessori e consiglieri comunali.

A Mugnano il primo cittadino Luigi Sarnataro resta ben saldo nel Partito Democratico, così come il presidente del consiglio comunale Pierluigi Schiattarella e i consiglieri comunali democratici. Con Renzi invece Carlo Albanese, già consigliere comunale ed attuale capostaff del sindaco Luigi Sarnataro.

Stessa situazione anche a Giugliano dove Adriano Castaldo e Diego D’Alterio (area Martina, vicini al consigliere regionale Marciano) e i ‘topiani’ Nicola Pirozzi e Mena Sabatino restano saldamente nel Partito Democratico.

Analoga situazione a Villaricca, dove il sindaco Mariarosaria Punzo e la giunta a trazione democrat restano sulla stessa lunghezza d’onda del parlamentare locale Lello Topo.

Contorto il quadro politico democrat a Melito, dove il già sindaco e segretario provinciale pd Venanzio Carpentieri ha fatto chiaramente intendere di non voler lasciare il partito. Carpentieri, attualmente consigliere comunale di minoranza, è infatti vicino al neo ministro Lorenzo Guerini. Tutta da valutare invece la posizione del segretario cittadino Dominique Pellecchia. L’ex assessore è vicina a Matteo Richetti, ma non ha ancora fatto sapere se lo seguirà nel nuovo progetto politico che il senatore intende lanciare insieme a Carlo Calenda.

L’ex sindaco di Sant’Antimo Aurelio Russo ed una buona parte del gruppo consiliare Pd in carica fino a luglio non lascerà il Partito Democratico, salvo scossoni che potrebbero coinvolgere il governatore Vincenzo De Luca. Russo è da qualche anno vicino al presidente della Regione e molto probabilmente si schiererà al suo fianco alle prossime elezioni campane con la candidatura di suo figlio nelle fila di Campania Libera.

Infine, da Qualiano al momento non arrivano notizie di scissioni interne al Pd, anche se restano da seguire con attenzione i movimenti dei consiglieri comunali di liste civiche collegate all’ex sindaco Ludovico De Luca.