E’ una furia Tina Rispoli in un video pubblicato questa mattina sul suo profilo Instagram. La moglie di Tony Colombo attacca i cantanti neomelodici che, a suo dire, continuano a fare serate all’interno dei ristoranti nonostante la pandemia da Covid: “Come mai vanno a cantare nei ristoranti nonostante il Covid? Senza mascherina e senza permessi SIAE, perché mi risulta che non siano ancora stati concessi questi permessi”.

L’attacco della signora Colombo ha un destinatario preciso, il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli: “Lei non si è accorto di nulla signor Borrelli? Pensa a me che sono andata a vivere a Dubai. Ma se l’avesse fatto Tony Colombo, ne avreste approfittato facendovi un altro poco di pubblicità mettendolo su tutti i giornali d’Italia”

L’ho capito solo adesso dopo due anni perché non riesce a darsi una risposta, perché non è il suo settore signor Borrelli. Lei è assessore all’agricoltura – continua Tina Colombo, che conclude -, si occupi delle nostre terre, perché le risorse stanno finendo. Faccia il suo lavoro signor Borrelli, invece di fare gli inciuci sui social”.

La diretta Instagram di ieri sera

Nel video pubblicato questa mattina, Tina Rispoli pone il punto su ciò che aveva detto già ieri sera in una diretta Instagram. L’accusa, quindi, ai cantanti neomelodici facendo chiari riferimenti al consigliere Borrelli.

La signora Colombo ne ha anche per il sindaco: “Dove stai? Non li vedi i colleghi di mio marito che vanno a cantare nelle case delle persone? Siete la vergogna di Napoli perché noi le leggi le rispettiamo. Siete voi la camorra che vi mangiate i nostri soldi”.

“Tony non sta andando a cantare nelle case delle persone – conclude – , stiamo alle Maldive e ci stiamo mangiando i nostri soldi”.

Infine, aprendo una parentesi sul suo passato, spiega: “Io non sono una boss, non si sceglie di chi essere figlia e l’amore non si sceglie. Sono onorata del mio passato perché quel passato mi ha regalato tre figli meravigliosi. Mi sono innamorata di un uomo che voi dite che era malavitoso e me lo prenderei altre 30 volte perchè mi ha dato tre figli meravigliosi. Lui ha pagato con la vita le sue scelte”.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

La risposta di Francesco Emilio Borrelli a Tina Rispoli

È vero non si possono scegliere i padri ma i mariti sì. La vedova del boss Marino ha scelto di essere sposata con un camorrista, ha scelto di vivere nel lusso, tra beni e soldi guadagnati in modo criminale. Non poteva non sapere, come lei continua a dire, di essere sposata con uomo di camorra, non poteva non essere a conoscenza dei loschi affari, sporchi di sangue, di suo marito e della sua famiglia. Tutt’ora lei e il suo attuale marito, vivono nel lusso, la Guardia di Finanza indaghi sua provenienza di quel danaro, perché sono soldi che ‘puzzano’. Così magari capiremo anche perché lei e Tony Colombo sono scappati da Napoli e sono andati a vivere a Dubai.

Il fatto che provi poi a rigirare la frittata, rispondendo a le mie denunce con la situazione dei concerti a Napoli è segno evidente che è stato toccato un tasto dolente. Dovrebbe inoltre sapere bene che i concerti abusivi e illegali dei neomelodici io li ho sempre denunciati e continuo a farlo. Mentre lei lancia un’accusa generica senza fare nomi e cognomi, io da sempre mi espongo in prima persona e ho denunciato formalmente chi ha dato vita a concerti non autorizzati e illegali.

Oggi i camorristi utilizzano i social ed i canali di comunicazione per farsi beffa dello Stato, per vantarsi delle loro ricchezze, per attaccare chi li combatte ed allora è giusto, e doveroso, che le persone oneste comincino anche loro a parlare e a dire ciò che pensano di questi individui che sono il male della nostra terra. La parte sana della città, del territorio, di tutto il Paese deve ribellarsi e mostrare il proprio sdegno nei confronti dei camorristi, di chi li sostiene, di chi li difende e anche di chi concede loro la parola facendone degli ‘opinion leader o vittime della società’. Le vittime sono altre, sono i morti ammazzati dalla camorra, sono tutte quelle persone che hanno subito abusi e soprusi, siamo tutti noi stanchi di questi cancro che sta ammazzando la nostra terra. Dobbiamo ribellarci”. – ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

Pubblicità