Trovare le migliori offerte per il gas online

Capita spesso di sentire persone che si lamentano della bolletta del gas, perché la ritengono eccessiva. Forse non tutti sanno che oggi è possibile trovare le migliori offerte gas direttamente online, sui siti delle aziende di fornitura che consentono addirittura di cambiare gestore subito, in rete e senza dover perdere ulteriore tempo.

Trovare la migliore offerta per il gas

Tutte le compagnie di fornitura del gas propongono diverse tariffe ai propri clienti. La motivazione è semplice, ogni singola proposta si addice ad un diverso comportamento di consumo. C’è infatti chi ha la necessità di scaldare la casa utilizzando il gas, altri invece preferiscono utilizzare altre fonti di energia, sfruttando il gas solo per la produzione di acqua calda sanitaria, o per cucinare. Prima di scegliere la perfetta offerta per il gas è quindi importante considerare il proprio stile di consumo, per trovare la proposta che effettivamente sposa le personali necessità di ognuno.

Quanto costa il gas

Leggendo una bolletta del gas non è facile capire quanto effettivamente si paghi ogni mese; o meglio, non è semplice distinguere le varie voci presenti. Il consumatore ha la possibilità di agire esclusivamente sulla componente energetica, quindi sul consumo effettivo del gas. Le altre voci infatti sono correlate alle accise, ai costi di trasporto e a quelli di gestione della rete; per certi versi sono molto simili indipendentemente dai consumi. Per questo motivo tra le offerte più interessanti ci sono quelle che comprendono il costo della materia prima energetica fisso per un certo periodo di tempo, che può superare anche i 12 mesi. In questo modo ci si mette al riparo da eventuali rincari, che invece gravano su coloro che scelgono i contratti del servizio di maggior tutela. Sembra incredibile, ma la maggior tutela, calmierata dal Governo, di fatto è spesso un’offerta più cara rispetto alle proposte del mercato libero.

Come cambiare gestore

Sono molti coloro che trovano interessanti offerte per il gas in rete, che permetterebbero loro di risparmiare in modo sensibile, ma non cambiano gestore perché temono di dover perdere troppo tempo per farlo, o addirittura di rimanere senza fornitura. In realtà oggi le cose funzionano in modo rapido e, potremmo dire, “indolore”. Chi desidera cambiare gestore deve semplicemente munirsi di una bolletta non troppo vecchia e dei documenti dell’intestatario. Con questi documenti può contattare il nuovo gestore, in rete o anche telefonicamente. Basta infatti comunicare l’intenzione di cambiare gestore, il tipo di contratto da stipulare e il numero del punto di prelievo per poter consentire al nuovo gestore di avviare le pratiche necessarie.

Cosa avviene dopo

Non si deve temere che ci sia un periodo durante il quale non si può più utilizzare il gas, al contrario. Il nuovo gestore infatti si preoccuperà di contattare la vecchia azienda di fornitura, per comunicare il desiderio del cliente di chiudere il vecchio contratto e di attivarne uno nuovo. In pratica il nuovo contratto subentra nel medesimo momento in cui quello vecchio viene chiuso, evitando qualsiasi tipo di disguido da parte del cliente.