25 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Twitter cambia proprietà, il noto social verso la cessione per 44 miliardi di dollari


Elon Musk compra Twitter per 44 miliardi di dollari, il social dal cinguettio sta per lasciare Wall Street e diventare una società privata nelle mani di uno degli uomini più ricchi del mondo. Dopo varie trattative il social ha detto di si all’offerta di Elon Musk, il visionario miliardario sta per mettere le mani su uno dei social più influenti. Il social conta circa un miliardo di account, circa 200 milioni dei quali attivi giornalmente, utilizzato anche da politici e artisti per comunicare novità, al pari di Instagram è salone di confronto di idee.

Uno dei maggiori leverage buyout, un operazione finanziaria attuata anche tramite il debito della società stessa, ha fatto dire si al social dell’uccellino. L’accordo dovrebbe chiudersi entro il 2022, in questo modo il patron di Tesla prenderebbe le redini del social. Elon Musk promette di rendere il social una piattaforma d’eccellenza per la libertà di parola. Il miliardario al si della società ha espresso tutta la sua contentezza, proprio attraverso un Tweet. Il social per Elon Musk ha un grande potenziale, potenziale che non viene sfruttato abbastanza nel parere del papà di Tesla. “Twitter ha un grande potenziale, non vedo l’ora di lavorare con la società e la comunità d’utenti per sbloccarlo” così scrive Musk.

Il caso Trump

Il social è famoso per essere teatro di scontri tra commenti sotto i post delle maggiori figure politiche mondiali, così come di confronti tra gli stessi esponenti politici. Episodio centrale nel passaggio a Musk di Twitter, sul quale i conservatori americani hanno riposto speranze, è quello dell’account Trump. L’ex presidente USA era un utente molto attivo sul social, “era” perchè l’account Twitter dell’imprenditore è stato chiuso dalla società. Twitter decise infatti di bloccare l’account, visti i tweet considerati non adatti e irrispettosi.

I conservatori americani vedono con Musk una luce di speranza: la possibilità che Trump torni su Twitter. Ma la speranza dei “fan” di Trump sembra essere già svanita, anche con Musk Trump dovrebbe essere impossibilitato a “twittare”. Lo stesso Trump pare non voler tentare la richiesta di rientro sul social. Resta infatti sul suo socia “Truth“, social che continua a scendere a Wall Street e che non ha mai avuto il successo da lui sperato. Il patron Tesla si definisce “assolutista della libertà di parola” e la sua acquisizione di Twitter, spaventa molti.

Le perplessità sull’acquisizione di Elon Musk 

La stessa definizione di “libertà di parola” è difficile da determinare, uno degli argomenti più controversi ad oggi. Chiusa tra il tentativo di non offendere le parti e permettere di esprimere la propria opinione, spesso utilizzata come “scusa”, va garantita e gestita sapientemente. C’è chi infatti teme che Twitter con “l’assolutista della libertà di parola” diventi teatro d’odio e commenti offensivi mascherati con “è solo la mia opinione”. Altri ancora pensano che i suoi obbiettivi di “liberare la parola” non risolvano comunque le problematiche dei social.

Musk però non ha ancora svelato i suoi piani, non è stato chiarito quali siano i suoi progetti per la gestione del social cinguettante. L’unica cosa precisata è stata quella sull’algoritmo. Infatti secondo Elon Musk Twitter dovrebbe basarsi su un algoritmo open-source. Pare che però il suo “mito” da seguire non sarà Bill Gates. Infatti l’ideatore di Microsoft è diventato protagonista dei tweet di “scherno” di Musk, l’estroso miliardario ha preso in giro Gates per aver scommesso contro Tesla.

Preoccupati del passaggio anche i dipendenti Twitter, dubbiosi sui piani di cancellazione della politica di moderazione dei contenuti del social. Agitati anche per il delisting della società, sottraendo così il social dall’attenzione pubblica e lasciando così mano libera a Musk. Elon Musk sembra essere pronto a rivoluzionare il mondo dei social con le sue idee inusuali.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. Niente sussidi al reddito a chi non manda i figli a scuola ed ai parcheggiatori abusivi

La revoca delle indennità percepite dai genitori i cui figli risultino inadempienti agli obblighi scolastici è la misura di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria