[VIDEO]. Festa trash a Pozzuoli, carabinieri denunciano 4 persone: due sono pregiudicati

Identificate e sanzionate altre 4 persone che il 29 marzo scorso hanno assistito in strada ad un ballo improvvisato da un uomo  nel rione popolare “Marocchini”di Pozzuoli.

Ripresi in un video poi diventato virale sui social, i 4 – due dei quali già noti alle ffoo –  sono stati In corso ulteriori accertamenti per identificare le altre persone presenti in strada.

Una vera e propria festa trash quella andata ‘in onda’  a Pozzuoli dove, alcuni cittadini, hanno pensato bene di riversarsi in strada tra musica, balli e applausi. Il tutto nel giorno del picco di contagi a Pozzuoli, con 5 casi in sole 24 ore. La denuncia è corsa sul web. Il sindaco della città, Vincenzo Figliolia, ha così commentato su Facebook:

“È scandaloso quello che è successo oggi pomeriggio a via Napoli, nella zona conosciuta come dei “Marocchini”.

Dei balordi, irresponsabili e senza alcun senso civico hanno pensato di radunarsi e fare festa tra i palazzi di un rione, nella parte retrostante il lungomare. Pensavano di essere lontano dagli occhi e quindi di poter fare tutto. Anche di raggirare i controlli. Sono dei folli! Hanno messo a rischio la salute loro e di tutti gli altri. Io non ho più parole! Le regole dobbiamo rispettarle tutti! Non possiamo rischiare di vanificare i sacrifici di tutti.
Polizia e carabinieri stanno individuando tutti i partecipanti. Scatteranno denunce e sanzioni. Basta!”.
“Il mio ringraziamento alla polizia municipale, alla Guardia di Finanza, alla Polizia di Stato e in particolare ai Carabinieri che in queste ore stanno identificando i personaggi che ieri pomeriggio hanno dato vita ad assembramenti in un rione a ridosso del lungomare di Pozzuoli.
Si sta procedendo con le denunce e le relative sanzioni.
Per pochi balordi, irresponsabili, la nostra città oggi è sui media nazionali. Non è questa la nostra immagine, e lo sappiamo bene.
Grazie soprattutto alla maggioranza della popolazione, corretta alle regole e di cui vado fiero.
Ci sono migliaia di persone in queste ore che stanno rispettando le restrizioni per far rientrare l’emergenza sanitaria e poter tornare prima possibile alla normalità. Ed è inammissibile che ci siano ancora soggetti che credono di essere invulnerabili.
Penso al personale sanitario, ai farmacisti, alle forze dell’ordine, agli operatori ambientali, al personale dei supermercati, ai tanti volontari che stanno contribuendo alla grande rete di solidarietà, a tutti coloro che stanno mettendo a rischio la propria vita compiendo il proprio dovere, con alto senso civico.
Nel rispetto innanzitutto loro e di tutti quelli che stanno osservando le misure di contenimento, con non facili rinunce, è fondamentale essere sentinelle dei territori ed evitare che scene assurde come quelle di ieri si ripetano!
Siamo una comunità unita e insieme dobbiamo remare per farcela!”
L’Unità di crisi della Regione Campania mi ha comunicato che un nostro concittadino è risultato positivo al test del coronavirus.
A Pozzuoli il totale dei casi positivi è 28, di cui 20 attualmente contagiati (3 ospedalizzati e 17 in isolamento domiciliare), 2 in via di guarigione, una persona guarita definitivamente e 5 decessi.
Dobbiamo mettercela tutta per contenere la diffusione del contagio.
Ci stiamo impegnando a rispettare le restrizioni, continuiamo a stringere i denti e ce la faremo!
STIAMO A CASA
Non smetterò mai di dirlo perché è la nostra unica soluzione per farcela!

È scandaloso quello che è successo oggi pomeriggio a via Napoli, nella zona conosciuta come dei “Marocchini”.Dei…

Publiée par Vincenzo Figliolia sur Dimanche 29 mars 2020