Allan al PSG: De Laurentiis non si espone, ma Ancelotti è stato chiaro

(Immagine di repertorio - archivio InterNapoli)

«Non ho ricevuto alcuna offerta per Allan. Napoli e Psg parlano spesso per valutare eventuali occasioni, sono club amici. Vedremo se ci sarà l’opportunità. Volete sapere le cifre? Non mi piace parlare di soldi. Noi cerchiamo sempre di trattenere i nostri giocatori, se si creeranno i presupposti vedremo». Firmato, Aurelio De Laurentiis. Traduzione? Le trattative procedono come previsto e a ritmo spedito. Allan al PSG è uno scenario possibilissimo. Le distanze tra domanda ed offerta diminuiscono con il passare del tempo. Al momento, le parti sono distanti circa 40 milioni. Ma, in verità, la sensazione è che l’affare possa chiudersi anche a 100 milioni, contrariamente alla richiesta insindacabile di 120 milioni avanzata da De Laurentiis. Di insindacabile, quando in gioco ci sono così tanti milioni di euro, non c’è un bel niente.

Allan al PSG, Ancelotti dice no

Intanto, la valanga di milioni che spinge Allan al PSG rappresenta anche una contraddizione interna. Il Mister stellato Carlo Ancelotti, lo scorso 29 dicembre a Sky Sport affermò che, in questa sessione di calciomercato invernale, non sarebbe partito e non sarebbe arrivato nessuno. A dimostrazione della validità e della completezza della rosa del Napoli, ovviamente. Un tilt comunicativo indotto dall’offerta monstre? Un allenatore universalmente riconosciuto non si espone così perentoriamente se non è sicuro di quello che dice. De Laurentiis potrebbe incappare nel primo screzio col suo nuovo allenatore? Staremo a vedere. Intanto, se il campionato è già virtualmente della Juventus, ci sono due coppe da giocare e provare a vincere. Allan al PSG, a gennaio, suona un po’ come un “non ci interessano”.