Gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato sono intervenuti in via Nicola Mignogna per la segnalazione di una tentata rapina. I poliziotti, una volta sul posto, hanno notato un uomo in forte stato di agitazione che brandiva delle forbici di grandi dimensioni e lo hanno bloccato; gli operatori sono stati avvicinati da una donna. Quest’ultima ha raccontato di aver ricevuto minacce dal nipote che, come già avvenuto in precedenti occasioni, le aveva chiesto dei soldi e, di fronte al suo rifiuto, l’aveva aggredita.

I precedenti

La donna ha inoltre raccontato che il giorno precedente suo nipote si era impossessato di 60 euro prelevandoli dalla sua borsa. Nel momento in cui lei aveva tentato di fermarlo, l’aveva spinta per poi scappare dall’abitazione. Antonio Astuto, 26enne napoletano con precedenti di polizia, è finto in carcere dopo le manette. Le accuse sono quelle di tentata rapina aggravata, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e denunciato per rapina aggravata impropria.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Pubblicità