Pensionamenti anticipati, Comuni in cerca di nuovi spazzini: è boom di domande

Spazzini cercasi, e si presentano in tanti nonostante lo stipendio non altissimo: accade a Venezia e provincia, dove la municipalizzata Veritas cerca operatori ecologici in 24 comuni per via dei vuoti che verranno a crearsi per via dei pensionati di quota 100. A rispondere al bando – scrive Leggo – sono stati in 1.700, ma il dato è destinato ad aumentare fino al 30 agosto, data di scadenza per iscriversi.

candidati andranno sia a coprire i vuoti creati dai pensionamenti, sia ad aggiungersi a quanti vengono impiegati stagionalmente o per garantire il normale turnover aziendale. Tra i requisiti essenziali la conoscenza dell’italiano e la patente di guida ‘B’, mentre diventano preferenziale le patenti per i camion o barche e il brevetto all’utilizzo di gru e muletti. La graduatoria – afferma Veritas – sarà pronta per novembre quando sarà esaurita quella del 2015.

I giornali locali – che pubblicizzano il bando – parlavano fino a ieri di 1.500 candidati, esattamente quanti si erano presentati quattro anni fa per i 140 posti disponibili. Un lavoro, quello cercato dagli aspiranti, con stipendi base che superano di poco i mille euro al mese; una cifra che può salire se si è dotati per mansioni particolari come la guida dei camion e barche o dei mezzi per la raccolta differenziata da riciclo.