Il premier Giuseppe Conte ha riunito i capi delegazione dei partiti di maggioranza al governo, il ministro Francesco Boccia e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

La riunione, a quanto si apprende da più fonti di governo, è convocata per fare un punto sulle misure di contrasto al contagio da Covid, alla luce dei dati del monitoraggio. Un passaggio potrebbe anche essere fatto sulla Campania, Regione nella quale sono al lavoro gli ispettori del ministero della Salute.

La situazione in Campania «presenta evidentemente delle criticità, ci stanno arrivando molte segnalazioni» che rendono evidente che la regione non possa restare zona «gialla», trapela da fonti di primo piano del Movimento 5 stelle, secondo le quali la questione della necessità di una stretta in Campania dovrebbe essere posta dai pentastellati in queste ore sul tavolo del governo.

“Quattro persone morte in ambulanza in attesa del tampone”, la denuncia della consigliera M5S Ciarambino

Choc al San Leonardo di Castellammare di Stabia. Secondo quanto riferisce Valeria Ciarambino, consigliere regionale e candidata presidente del Movimento 5 Stelle, 4 persone sono decedute in ambulanza stanotte mentre erano in attesa del tampone.
“La mia mattina è iniziata con la notizia di 4 persone positive morte questa notte a Castellammare nelle ambulanze, in attesa di un posto letto che non c’era. La guerra dei numeri non mi interessa più, e non servono neppure gli ispettori del Ministero per accertare l’ovvio dell’inferno che stiamo vivendo. Ieri ho scritto a Speranza e Conte, a De Luca non scrivo neppure più.
L’unica cosa che mi interessa ora è che qualcuno si prenda la responsabilità di salvare la mia gente. Poi verrà il tempo delle colpe. Enormi e gigantesche colpe, grandi quanto il dolore di chi sta perdendo i suoi cari. Voi intanto restate a casa, proteggetevi”. 
Intanto l’uomo che ieri sera era in attesa nella sua auto in condizioni critiche (con polmonite e Covid) è riuscito ad ottenere il ricovere solo dopo il video denuncia diffuso dalla moglie sui social.

La storia

Un uomo, positivo al Covid, è rimasto per ore chiuso all’interno della propria auto prima di poter accedere all’ospedale di Castellammare di Stabia. Una denuncia resa pubblica dalla pagina Facebook “Stabiesi al 100%”. In un video, registrato da una donna disperata e affidato alla pagina social, si vede il marito che giace in auto nel parcheggio dell’ospedale San Leonardo. L’uomo, positivo al Coronavirus, è arrivato in ospedale a mezzogiorno con una saturazione che era scesa pericolosamente, arrivando anche a 74. Dopo il riscontro della positività, avvenuto in un centro privato grazie ad una Tac, all’uomo è stata rilevata anche una polmonite bilaterale. Tipica conseguenza questa, purtroppo, del Covid.
Malato Covid lasciato per ore in auto davanti all’ospedale di Castellammare, la denuncia della moglie: «Aspettate che muoia?»

L’uomo è seduto davanti sul sedile passeggero, con un cappuccio e avvolto da numerose coperte. Per respirare necessita di essere attaccato ad una bombola d’ossigeno visto che la saturzione era scesa a livelli preoccupanti. Inoltre, come racconta ancora sua moglie, all’uomo era salita anche la febbre, ma dall’ospedale nessuno era ancora arrivato a darle una mano. Neanche a visitare suo marito e valutarne l’eventuale ricovero o per fornirgli, quantomeno, assistenza farmacologica. “Aspettano che mio marito muoia per intervenire?” si chiede quindi la donna.

Pubblicità