Tragedia nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Un assistente capo coordinatore del corpo della polizia penitenziaria, in servizio nella casa circondariale del Casertano. La vittima, 57 anni, era originaria S.Andrea al Pizzone ed è deceduto a causa del Covid.

“Siamo tutti sgomenti. Il collega lascia la moglie e tre figli, uno dei quali e’ anch’egli appartenente alla Polizia Penitenziaria, in servizio nel carcere S. Vittore di Milano. Probabilmente, se fossero stati raccolte le grida di allarme lanciate dal Sappe lo scorso gennaio si sarebbe potuto fronteggiare l’emergenza con i quantitativi necessari di Dpi”, spiega Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. A riportare la notizia è Edizione Caserta.

Le altre notizie | Lutto nel carcere di Secondigliano, Raffaele muore colpito dal Covid [Articolo del 21 novembre 2020]

Un gravissimo lutto ha colpito il Centro Penitenziario di Secondigliano. È di poche ore fa la tragica notizia della prematura scomparsa del dott. Raffaele De Iasio, dirigente sanitario del carcere partenopeo. Il cordoglio è stato espresso dal sindacato Si.N.A.P.Pe: “Purtroppo il
caro Raffaele non ce l’ha fatta a vincere la dura battaglia contro questo subdolo virus. Una persona affabile, cordiale e sempre disponibile nei confronti di tutto il personale, oltre che un professionista serio e competente che ha lottato in prima linea contro questa terribile pandemia“.

LAVORAVA NEL CARCERE DI SECONDIGLIANO

Un uomo perbene, che ha guidato a lungo con competenza ed innato senso del dovere l’area sanitaria del Centro Penitenziario di Secondigliano. Lascia un grande vuoto tra tutti quanti lo conoscevano, un fulgido punto di riferimento di valori professionali e umani, un esempio per tutti noi. Nella certezza che l’eredità che ha lasciato con il suo operato nel mondo penitenziario non sarà dimenticata, in questa dolorosa circostanza, unitamente a tutti i poliziotti penitenziari, il Si.N.A.P.Pe esprime ai familiari del caro Raffaele vivo e sentito cordoglio per il grave lutto subito“, conclude il sindacato.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.