Dimettono la madre, ma ha un infarto poco dopo: rissa sfiorata al Cardarelli [Video]

Dimettono la madre, ma ha un infarto poco dopo: rissa sfiorata al Cardarelli
Dimettono la madre, ma ha un infarto poco dopo: rissa sfiorata al Cardarelli

Dimettono la paziente, ma questa accusa un infarto poco dopo il rilascio dall’ospedale. Questo è bastato per scatenare il caos al Cardarelli di Napoli, dove la figlia della donna rilasciata, e che ha accusato il malore, ha scatenato il panico in seguito al malessere della madre. Nel nosocomio, infatti, si è sfiorata la rissa.

Il comunicato di Francesco Emilio Borrelli

“Ha fatto il giro del web un video dal Cardarelli dove una donna, armatasi di una palina divisoria, inveisce aggressivamente contro i medici di turno. La signora, a quanto pare, era infuriata perché avrebbero dimesso la madre che, poco dopo, si sarebbe sentita male nuovamente. In tantissimi ci hanno girato questo filmato. Per questo abbiamo deciso di scrivere alla direzione sanitaria del Cardarelli per avere spiegazioni e capire con precisione quanto fosse successo. Ci hanno spiegato che la donna era giunta al pronto soccorso il 26 ottobre. Avrebbe lei stessa rifiutato il ricovero contro il parere dei medici, per poi ripresentarsi la mattina del 27 ottobre. Attualmente risulta sotto osservazione, in buone condizioni e dalla relazione inviataci non avrebbe avuto infarti. La violenza in ogni non è mai giustificabile. I medici vanno tutelati, sono lì per salvare vite, non per essere aggrediti. Se poi qualcuno sbaglia va denunciato alle autorità competenti”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

Su Facebook, Borrelli ha anche pubblicato le immagini di quanto accaduto. Di seguito, il video divulgato sui social diventato virale in poche ore.

Dimettono la madre, ma ha un infarto poco dopo: rissa sfiorata al Cardarelli [Il video]

https://www.facebook.com/watch/?v=2817992308524483

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK