Carne e vino pericolosi per la salute, sequestro da 20 chili in un panificio di Marano

Carne e vino pericolosi per la salute, sequestro da 20 chili in un panificio di Marano
Carne e vino pericolosi per la salute, sequestro da 20 chili in un panificio di Marano

Nell’ambito del delicato periodo durante il quale è stato necessario intensificare i servizi di
controllo del territorio e delle attività commerciali per arginare la diffusione del fenomeno
epidemico da COVID 19, per cui i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli e del Nucleo Antisofisticazione e Sanità hanno intensificato i controlli in vari esercizi e attività per il pubblico.

Sequestri a Marano

In via S. Rocco a Marano i carabinieri sono intervenuti presso un’attività di panificio e rivendita di generi alimentari vari. A conclusione di una verifica igienico-sanitaria, hanno sequestrato amministrativamente circa 20 chili di prodotti da forno, carnei, vegetali, formaggi e 116 bottiglie di vino da 75 cl. ciascuna, il tutto risultato privo di indicazioni utili alla rintracciabilità degli stessi.

L’operazione a Napoli

A Napoli i Carabinieri hanno effettuato un sopralluogo al centro direzionale, presso una cooperativa  in appalto il servizio di assistenza sanitaria domiciliare ai pazienti non autonomi ed al termine della verifica hanno segnalato, alle competenti autorità il legale rappresentante per il mancato aggiornamento del documento di valutazione dei rischi attraverso la previsione di una procedura in materia di salute e di sicureza nei luoghi di lavoro per i dipendenti, atta a prevenire/contrastare il rischio biologico da covid-19.

In via Bellini, invece, i militari hanno eseguito una verifica igienico – sanitaria in una locale
pizzeria a conclusione della quale hanno proceduto a sequestrare amministrativamente kg. 30 di prodotti di friggitoria, poiché privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare, nonché ad impartire una “diffida” per delle non conformità riscontrate nel corso della verifica igienico – sanitaria (per carenze strutturali dell’area produttiva).

I carabinieri si sono recati anche presso un’attività di panificazione su corso Vittorio Emanuele. I militari sono intervenuti insieme al personale dell’ASL NAPOLI 1 CENTRO ed hanno proceduto a disporre l’immediata chiusura dell’intera struttura/attivita’. Questa, infatti, risultava priva dei requisiti minimi igienico-sanitari e strutturali.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.