Chiara Ferragni, fan paga 5700 euro per un caffè con la fashion blogger

chiara ferragni caffè

Quanto costa un caffè con l’influencer Chiara Ferragni? Un fan sembra essere arrivata a spendere 5.700 euro per un caffè in sua compagnia. A riportare  la notizia è Leggo. Dopo la polemica per il costo del corso make up e la bottiglia d’acqua personalizzata il mondo del web si è nuovamente scagliato contro la Ferragni. Il ricavato di un caffè con Chiara Ferragni sarà devoluto a White Mathilda, un’associazione di promozione sociale che gestisce diversi sportelli antiviolenza.

La #10yearchallenge di Chiara Ferragni

In occasione della sfida virale di Instagram #10yearchallenge, la Ferragni ha postato una serie di foto. Le immagini la ritraggono qualche anno fa e sinceramente la differenza non si nota. Sempre molto magra, biondissima e con gli stessi lineamenti di quando, come lei stessa ricorda. “Avevo 21 anni, studiavo diritto internazionale all’università Bocconi. Vivevo in un monolocale di 40 metri quadri a Moscova e lavoravo part time come modella. All’epoca investivo tutti i miei soldi in borse di design e viaggi. Sognando di trovare il mio posto nel mondo e di diventare qualcuno che fosse d’ispirazione. Ho avuto un debole per le borse di Balenciaga e l’eyeliner”.

Condividevo già la mia vita su Internet, specialmente su Flickr, e stavo già affrontando troll e nemici che cercavano di abbattermi. Poi, nell’ottobre 2009, ho deciso di acquistare la mia prima vera macchina fotografica, avviare il mio blog, The Blonde Salad, e passo dopo passo è cambiata la mia intera esistenza.

Oltre a parlare dell’inizio del percorso che l’ha portata ad essere una delle personalità più influenti del web e della moda, nella sua #10yearchallenge la Ferragni ha anche voluto dare un consiglio alla se stessa 21enne e, di rimando, a tutte le giovanissime ragazze i cui sogni vengono spesso sminuiti – o ritenuti irrealizzabili – da chi non crede in loro:

Alla giovane Chiara di 21 anni del 2009 vorrei dire questo: è ok non aver capito tutto e capire la vita a poco a poco, è ok non sentirsi bene al 100% delle volte ed è molto saggio godersi il momenti bui anche perché fanno parte del processo. Goditi il ​​viaggio verso ciò che fai, giovane Chiara, e ricorda sempre che se segui il tuo cuore non commetterai mai errori. E a tutte le persone che ti diranno ‘nessuno ricorderà il tuo nome tra 6 mesi’ nei prossimi anni… sappi che nel 2019 sarai in grado sorridergli e dire loro che si stavano sbagliando di grosso.