Controlli tra Bagnoli, Chiaia e Posillipo: multati bar, pizzerie e ristoranti

Gli Agenti dell’Unita’ Operativa Chiaia hanno effettuato un massiccio intervento nel quartiere Posillipo a contrasto dell’utilizzo abusivo dello spazio pubblico.
In particolare sono stati controllati 12  locali tra bar e pizzerie di cui  8  sono stati verbalizzati per occupazione abusiva di suolo pubblico per mq 33,50 per un importo della sanzione e del canone di occupazione suolo di 26.510 euro
In particolare a Discesa Coroglio un noto ristorante è stato denunciato all’autorita’ giudiziaria per occupazione abusiva e danneggiamento di suolo pubblico  per aver istallato sul marciapiedi antistante una pedana e dei pannelli metallici verticali a protezione dell’area bullonando a terra gli elementi di sostegno. 
Inoltre i pubblici esercizi sono stati controllati anche in merito al conferimento dei rifiuti ed in particolare in piazza San Luigi 5 locali sono stati verbalizzati per il posizionamento all’esterno dei contenitori della differenziata in orari e giorni diversi ed un ristorante multato per occupazione abusiva di suolo pubblico per aver posizionato tutti i contenitori all’esterno dell’attività. Un bar in piazza Salvatore di Giacomo è stato multato per difformità rispetto alla concessione per aver montato dei teli verticali in pvc a protezione dell’occupazione di suolo.
Inoltre un venditore ambulante e’ stato sorpreso a sversare abusivamente gli scarti della vendita di frutta e verdura nei contenitori dei rifiuti. Inoltre è risultato privo delle relative autorizzazioni per la vendita itinerante con relativo sequestro e distruzione della merce tra l’altro tenuta in vendita in precarie condizioni igieniche su un veicolo privo di assicurazione per la qual cosa si è proceduto al sequestro.
Durante i controlli sono stati elevati nelle strade principali di Posillipo numerosi verbali per la sosta ed un verbale anche a carico di un parcheggiatore abusivo.

Nelle stesse ore, il peronale della U..O. Motociclisti, impegnato per i controlli in materia di autotrasporto di persone e merci, ha fermato un autotreno accertando varie irregolarità, sia sulla mancanza di riposo settimanale che su quella giornaliera ed il conducente è stato sanzionato per circa euro 15.000.

Altra grave irregolarità è stata riscontrata al conducente di un autobus di un’impresa beneventana, il cui conducente risultava non aver mai effettuato i riposi di legge; gli Agenti hanno provveduto all’immediato ritiro della patente applicando sanzioni per un totale di euro 1.300.