Da Napoli a Zocca per vedere la casa di Vasco Rossi, denunciati 5 giovani per violazione norme anti coronavirus

In viaggio da Napoli e Bologna verso Zocca (Modena) per vedere la casa di Vasco Rossi, ma in violazione delle norme di contenimento del Covid-19. Cinque fan nel rocker, due ragazzi e tre ragazze, tra i 18 ed i 23 anni, sono stati denunciati ieri pomeriggio dai carabinieri per la violazione dell’articolo 650 del codice penale, avendo appunto non rispettato il divieto di spostarsi in auto se non per ragioni strettamente necessarie.

Coronavirus, anche Vasco c’è: e ringrazia medici e infermieri

Anche Vasco Rossi sceglie #iorestoacasa. Attraverso i social, sul proprio profilo Instagram, il cantauore di Zocca ha lanciato un appello a fan e non solo per adottare un comportamento responsabile e seguire la direttive mediche per contribuire a combattere il contagio del coronavirus.”Ragazzi la cosa è seria – ha scritto – questa è una vera guerra. Dovete seguire le direttive per non aggravare la situazione. Per il bene vostro e degli altri è il momento di combattere anche contro se stessi per avere un comportamento intelligente e responsabile. Un abbraccio forte e un ringraziamento speciale a tutte le infermiere, gli infermieri i medici e tutto il personale sanitario impegnato in prima linea che in questo momento sta affrontando con coraggio e grande impegno questa gravissima situazione”.

https://www.instagram.com/vascorossi/?utm_source=ig_embed