Vincenzo de luca diretta regione campania
Foto di repertorio

Oggi pomeriggio è intervenuto Vincenzo De Luca nella consueta diretta Facebook del venerdì. Il Presidente della Regione Campania ha dato aggiornamenti sulla campagna vaccinazioni, sulle scuole, sui contagi e sulle misure di contrasto all’epidemia.

Non sarà una Pasqua normale. Dobbiamo proiettarci verso il futuro tra due mesi, oggi ci sono le condizioni per uscire da questo calvario e drammatica pesantezza. A condizione che non commettiamo errori e manteniamo razionalità. Abbiamo una situazione di contagi numerosi ma abbiamo due dati che devono confortarci. Le terapie intensive ad oggi sono 160 occupate, a conferma c’è un lavoro di contenimento dell’epidemia. Poi il numero di decessi per covid, siamo 5400 decessi: sei volte in meno della Lombardia, la metà del Veneto e del Piemonte. C’è una buona tempra della nostra regione perciò non abbiamo chiuso i reparti ordinari. Riusciamo a non avere emergenze particolari. I dati di quotidiani ci dicono che ci sono ancora 2mila contagi giornalieri. Anomalo è il numero dei sintomatici, molti hanno sintomi lievi. Stiamo cercando di capire questo dato. C’è aggressività della variante inglese più grave nei giovani“, afferma De Luca.

 

I DATI DELLE REGIONI

Undici Regioni hanno un Rt puntuale maggiore di uno. Tra queste Campania e Valle d’Aosta hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 3. Sei Regioni hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 2. Le altre Regioni/PPAA hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo uno. Lo evidenzia la bozza di monitoraggio settimanale Iss-ministero della salute. Le Regioni sono Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK. 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.