Denise Pipitone
Il caso di Denise Pipitone

Stasera il caso di Denise Pipitone di nuovo al centro della puntata in tv di Chi l’ha visto? Piera Maggio, mamma di Denise, scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo, è tornata di nuovo al centro dell’attenzione. Dopo il caso della ragazza russa che sta cercando la sua famiglia di origine e che sembrava somigliare alle foto della bimba che a poco meno di quattro anni scomparve in Sicilia.
La scorsa settimana sono state svelate intercettazioni inedite sul caso Denise Pipitone, la bambina di Mazara Del Vallo scomparsa a 4 anni nel 2004. Poi il nulla, il silenzio, ma la continua la speranza di poterla ritrovare viva. La madre della piccola, infatti, non ha mai perso le speranze nella ricerca della figlia. Ha lanciato numerosi appelli, ha partecipato a diverse trasmissioni televisive pur di ritrovare la figlia.

Il caso di Denise Pipitone a Chi l’ha visto

La mamma Piera Maggio ha parlato delle indagini: “In questa storia ci sono incompetenze da parte degli inquirenti, anomalie, ma anche tantissimi depistaggi, che non hanno permesso di ritrovare mia figlia. Lo dico con forza da anni. Finalmente dopo 17 anni sta venendo fuori lo schifo che c’è dietro a questa vicenda. Io ricordo ancora il sorriso beffardo di uno dei giudici. Erano giudici civilisti che per la prima volta erano in un caso penale così grosso. Ci sono state tante cose che non andavano”. 

Ci sono nuovi documenti inediti

 La Rai ha annunciato che stasera nel corso della puntata verranno svelati documenti inediti. «La nostra più grande solidarietà a Piera Maggio, ma non siamo noi che rubiamo i bambini». Così ha commentato Gennaro Spinelli, il presidente dell’UCRI, l’Unione delle Comunità Romanès in Italia, sul presunto coinvolgimento nel caso Denise Pipitone. A lungo, infatti, è stato ipotizzato che la piccola allora era stata rapita dai rom, teoria a cui tra l’altro la stessa Piera Maggio non ha mai creduto.

La commissione d’inchiesta

Per il caso di Denise Pipitone avviato l’iter di formazione di una Commissione parlamentare d’inchiesta. Intanto spunta una nuova intercettazione della ex moglie del padre della bambina sparita 17 anni fa da Mazara. Il servizio di Laura Spanò

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.