Elezioni Amministrative. L’avvocato Mimmo Mallardo candidato con Giugliano Bene Comune: “Basta con la politica delle favole, serve chiarezza e trasparenza”

Domenico Mallardo detto Mimmo
Domenico Mallardo detto Mimmo, candidato con Giugliano Bene Comune
Anni 44, avvocato civilista, da sempre appassionato di politica. Fin da giovane quando all’Università di Giurisprudenza Federico II di Napoli riuscì a far ottenere un ottimo risultato alla lista di sinistra. Poi ha iniziato il suo percorso politico nell’area di centrosinistra, diventando prima dirigente regionale del Pd, poi è passato con Articolo 1 – MPDDomenico Mallardo, detto Mimmo, annuncia la sua prima candidatura ufficiale al Consiglio comunale di Giugliano. Sarà infatti candidato nella lista civica Giugliano Bene Comune, inserita nella coalizione di centrosinistra che sostiene il candidato a sindaco Nicola Pirozzi. Una scelta chiara e decisa quella dell’avvocato Mimmo Mallardo, che spiega così la sua decisione di scendere in campo in una lista civica: “Pur facendo politica attiva da tanti anni questa è la mia prima candidatura ufficiale al consiglio comunale di Giugliano. Ritengo di aver maturato la giusta esperienza per mettere al servizio della città che amo e dove vivo le mie conoscenze e voglia di fare. La scelta di candidarmi Giugliano Bene Comune deriva dal fatto che si tratta di una lista che rispetta in pieno i crismi dei valori in cui credo: una lista ambientalista, riformista e con le radici piantate nel mondo del lavoro. Tant’è – spiega l’avvocato Mallardo – che la direzione di Articolo 1 ha ritenuto di inserire nella lista  Giugliano Bene Comune propri candidati, di cui io sono il principale esponente”.
Una scelta di continuità e di coerenza, dunque, quella di Mimmo Mallardo. “Assolutamente sì, abbiamo sempre lavorato per costruire un campo largo di coalizione di centrosinistra riformista e ambientalista, ma che sia allo stesso tempo moderno e democratico dove ognuno può dare il proprio contributo”. 

Tre i punti fondamentali del suo programma

“Il rilancio del mercato ortofrutticolo, lo sviluppo della zona Asi e misure al sostegno del terzo settore sono le mie priorità, senza naturalmente dimenticare tutto il resto, a partire dalla fascia costiera. Il Mog, per me che vengo da una famiglia di agricoltori, deve diventare il fiore all’occhiello della città. Così come la zona industriale, oggi abbandonata a se stessa, che invece con i giusti accorgimenti potrebbe diventare un secondo interporto di Nola. Infine c’è bisogno di misure di sostegno per l’artigianato”. Per fare tutto ciò, spiega l’avvocato Mallardo, non c’è bisogno né di chiacchiere né di favole: “Non dobbiamo vendere sogni ma presentare progetti concreti e realizzabili. Bisogna intercettare fondi sovracomunali, necessari visto che le casse comunali non sono di certo floride, e dire cosa si vuole fare e come. Chiarezza e trasparenza devono essere le nostre linee guida. Anche per questo abbiamo scelto di sostenere Nicola Pirozzi come candidato sindaco. Perché con lui siamo sicuri che la nostra città avrà un guida innovativa e capace di dare la svolta per un futuro tutto da scrivere. Nicola è un politico e professionista serio, impegnato da tempo a tutela del nostro territorio”.
Sul passato che lo ha visto nelle elezioni del 2015 sostenere Antonio Poziello, Mallardo vuole chiarire: “Credevo fosse la persona giusta ma i fatti mi hanno dato torto. Io credo nella forza nella squadra non nell’uomo solo al comando. Poziello ha deluso le mie aspettative così come quelle di tanti altri. Quella di Nicola, invece, è una candidatura costruita dal basso sulla base di un’intesa politico programmatica e difesa dal territorio. Ha acquisito la giusta esperienza come capogruppo del Pd e poi consigliere in Città Metropolitana. E’ la persona giusta per rappresentare una squadra che ha al suo interno il giusto mix di esperienza e giovani”.
Spazio autogestito